67,90 % degli investitori al dettaglio perde il proprio capitale quando fa trading di CFD con questo fornitore.
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. 67,90 % degli investitori al dettaglio perde il proprio capitale quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se sai come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Leggende del trading (Parte 3): Lo sperimentatore che ha cambiato il nostro modo di vedere il trading

Pubblicata: 04.07.2023

La terza parte della nostra serie irregolare sui trader e gli operatori di maggior successo della storia è qui! Questa volta vi presenteremo un genio che è stato coinvolto nei mercati fin da giovanissimo e che in seguito ha cresciuto un'intera generazione di agenti di borsa leggendari nell'ambito di un esperimento rivoluzionario.

Nel mondo del trading professionale, sono poche le personalità che hanno lasciato un segno indelebile nel settore e sono diventate letteralmente delle leggende. Una di queste è senza dubbio Richard Dennis, trader leggendario e divulgatore del trading, di cui forse non hai ancora sentito parlare.
 

Nato a Chicago nel 1949, Richard Dennis aveva tutti gli ingredienti per una carriera di successo nel trading: fin da piccolo era affascinato dai numeri e dai modelli. La carriera di Dennis è iniziata presto, quando da adolescente ha sperimentato i futures sulle materie prime. Ha affinato gradualmente le sue capacità studiando attentamente il comportamento del mercato e provando diverse tecniche di trading. Anche se ha incontrato delle battute d'arresto lungo il cammino, la sua perseveranza e la sua sete di conoscenza lo hanno spinto ad andare avanti. Dennis ha raggiunto un successo senza precedenti nella sua carriera. Negli anni '70 ha preso in prestito 1.600 dollari per iniziare a fare trading e, secondo quanto riferito, in soli 6 anni ha moltiplicato quell'importo per una cifra difficilmente credibile di 350 milioni di dollari. Sebbene un tale successo di trading sia raro, la strategia e le migliori operazioni di Dennis potrebbero ispirarti.
 

Richard Dennis negli anni '80
Richard Dennis negli anni '80


Strategia di trading

La strategia di trading di Richard Dennis utilizzava l'analisi tecnica e fondamentale combinata con una gestione disciplinata del rischio. Credeva in un approccio sistematico al trading e si affidava a regole e linee guida predeterminate, piuttosto che a un processo decisionale impulsivo basato su emozioni o giudizi soggettivi. La sua strategia si concentrava principalmente sul seguire le tendenze. L'obiettivo era quindi quello di identificare e seguire le principali tendenze di mercato, sia che si trattasse di valute, materie prime o altri strumenti finanziari. Riteneva che le tendenze avessero un potenziale di profitto significativo e cercava di rimanere su tali tendenze il più a lungo possibile. Il suo approccio può quindi essere descritto come una strategia di posizione e di oscillazione.

 

Per determinare quando entrare in un'operazione, Richard Dennis ha utilizzato una combinazione di analisi tecnica e fondamentale. Analizzava i grafici dei prezzi, identificava i livelli chiave di supporto e resistenza e utilizzava vari indicatori tecnici per valutare il movimento del mercato e il timing. L'analisi tecnica lo aiutava a identificare i potenziali punti di ingresso e a confermare la validità della tendenza. Oltre all'analisi tecnica, Dennis ha incorporato anche l'analisi fondamentale nelle sue decisioni di trading. Studiava i fattori macroeconomici, i fondamentali del mercato e gli eventi che potevano influenzare i mercati. La strategia di trading di Dennis poneva inoltre grande enfasi sulla gestione disciplinata del rischio. Capiva l'importanza di proteggere il capitale e limitare le perdite. Ha impostato degli stop-loss su ogni operazione per gestire il rischio ed evitare perdite eccessive in condizioni di mercato volatili.

La dimensione della posizione è la chiave

Un elemento chiave della strategia di trading di Dennis era la dimensione della posizione. Ad ogni operazione destinava una percentuale del suo capitale di trading in base al livello di rischio associato. La percentuale esatta variava a seconda delle condizioni di mercato e della sua valutazione del potenziale dell'operazione. Dennis utilizzava un concetto noto come "dimensionamento delle posizioni basato sulla volatilità". Utilizzava l'Average True Range (ATR), una misura della volatilità del mercato, per determinare la dimensione delle sue posizioni. L'ATR fornisce una stima dell'intervallo di prezzo medio del mercato in un periodo di tempo, consentendogli di regolare le dimensioni delle posizioni in base alla volatilità del mercato. Nei periodi di maggiore volatilità, ha ridotto la dimensione della posizione per gestire il rischio, mentre nei periodi di minore volatilità ha aumentato la dimensione della posizione per trarre vantaggio da potenziali movimenti più ampi.
 

Volatilità a lungo termine su XAU/USD secondo l'indicatore ATR
Volatilità a lungo termine su XAU/USD secondo l'indicatore ATR (14). La crescita dell'ATR indica un aumento della volatilità nel mercato. Un'inversione dei prezzi con un aumento dell'ATR indica la forza del movimento. Tuttavia, l'ATR non indica una direzione, quindi un ATR in aumento può indicare una pressione di vendita o di acquisto. Pertanto, più alto è il valore dell'ATR, maggiore è la probabilità di un'inversione di tendenza. I valori bassi dell'indicatore sono tipici dei periodi di lungo movimento laterale che si verificano in corrispondenza dei top di mercato e durante i consolidamenti.


Per quanto riguarda la quantità di capitale che rischiava in ogni operazione, Richard Dennis sosteneva un approccio controllato e conservativo. Credeva di limitare il rischio per ogni operazione a una piccola percentuale del suo capitale di trading totale, di solito tra l'1% e il 2% per operazione. L'obiettivo di questo approccio era quello di proteggere il capitale e prevenire perdite catastrofiche se un'operazione non fosse andata come previsto. Di seguito sono riportati alcuni consigli di Rich Dennis per i trader principianti.

Quale consiglio ha dato Richard Dennis agli aspiranti trader?

  1. Le emozioni devono essere messe da parte

    Dennis ha sottolineato l'importanza di sviluppare un approccio sistematico al trading basato su regole e disciplina. Le emozioni e le decisioni impulsive non hanno spazio nel trading di successo.

  2. La gestione del rischio è fondamentale

    La protezione del capitale è fondamentale. Dennis ha sottolineato la necessità di gestire efficacemente il rischio impostando ordini di stop-loss e limitando le dimensioni delle posizioni per proteggere il capitale durante i periodi di volatilità.

  3. Monitorare le tendenze

    Dennis credeva nel potere del trend-following. Identificare le tendenze prevalenti e fare trading con esse gli ha permesso di seguire le dinamiche del mercato e di ottenere profitti sostanziali.

  4. La capacità di adattamento è importante

    I mercati sono dinamici e i trader devono adattarsi ai cambiamenti delle condizioni. La flessibilità e la capacità di adattare le strategie quando necessario erano la chiave dell'approccio di Dennis.

  5. Continuare a imparare

    L'insaziabile sete di conoscenza di Dennis è stata la chiave del suo successo. Incoraggiava i trader a cercare costantemente nuove informazioni, a studiare i modelli di mercato e a perfezionare le proprie strategie di trading.

I mestieri più importanti di Richard Dennis

Fare trading sul dollaro USA

All'inizio degli anni '80, Richard Dennis fece una previsione azzardata sul rafforzamento del dollaro USA. Gli Stati Uniti si stavano appena riprendendo da un "decennio perduto" in cui l'inflazione massiccia e gli alti tassi d'interesse avevano messo sotto pressione la crescita economica e i mercati azionari. Gli effetti della crisi si sono riverberati fino ai primi anni Ottanta. Dennis, tuttavia, aveva previsto un boom significativo dell'economia statunitense e la crescita del dollaro, per cui assunse un'ampia posizione lunga sul mercato. Quando le condizioni economiche globali si adeguarono alle sue previsioni, il dollaro registrò effettivamente una crescita significativa.
 

Commercio con lo yen giapponese

A metà degli anni '80, Richard Dennis rivolse la sua attenzione allo yen giapponese e individuò un'opportunità interessante. Prevedeva che lo yen sarebbe diminuito di valore, soprattutto a causa delle decisioni di politica monetaria della Banca del Giappone. Dennis prese una posizione corta sui futures dello yen giapponese, approfittando della traiettoria discendente della valuta. La sua operazione si è rivelata incredibilmente redditizia.
 

Significativo deprezzamento dello JPY rispetto al dollaro USA a metà degli anni '80.
Significativo deprezzamento dello JPY rispetto al dollaro USA a metà degli anni '80.


Trading sul caffè

Un'altra delle operazioni degne di nota di Richard Dennis riguardava i futures sul caffè. All'inizio degli anni '80, osservò una carenza di offerta nel settore del caffè a causa di condizioni meteorologiche avverse e fallimenti dei raccolti. Dennis prevedeva che questa carenza avrebbe fatto aumentare significativamente i prezzi del caffè. Pertanto, prese una posizione lunga sui contratti future del caffè e cavalcò il forte aumento dei prezzi.
 

Il commercio dell'argento

Richard Dennis non commerciava solo valute e materie prime agricole. Alla fine degli anni '70, individuò un'opportunità nel mercato dell'argento. Era convinto che questo metallo prezioso fosse sottovalutato e quindi prese una posizione lunga sui futures. Quando le preoccupazioni per l'inflazione globale aumentarono e gli investitori cercarono beni sicuri, il prezzo dell'argento salì bruscamente. La lungimiranza di Dennis è stata ampiamente ripagata ed egli ha tratto profitto dalla corsa al rialzo.
 

Il significativo aumento del prezzo dell'argento verso la fine degli anni '70. Fonte: Macrotrends
Il significativo aumento del prezzo dell'argento verso la fine degli anni '70. Fonte: Macrotrends

Imparare a fare trading con gli ebook di Purple Trading

Ebook: Come fare trading sull'oro
 

Ebook: Come fare trading nel Forex

Ebook: Strategia della price action

Esperimento di trading con le tartarughe - da principiante a star del trading

All'inizio degli anni '80, Richard Dennis intraprese un esperimento straordinario che avrebbe rivoluzionato il mondo del trading. Egli credeva che chiunque, con la giusta formazione e disciplina, potesse diventare un trader di successo. Per dimostrare la sua teoria, selezionò un gruppo di persone, note come "Turtle Traders", che non avevano quasi nessuna esperienza di trading precedente. Dennis fornì loro una serie di regole e linee guida che costituivano la base della sua strategia di trading.

 

L'obiettivo dell'esperimento Turtle Trading era dimostrare che il successo nel trading può essere appreso e non è un talento innato. Dennis credeva che il trading di successo richiedesse un approccio sistematico basato su solidi principi. I Turtle Trader hanno seguito una formazione intensiva per apprendere il dimensionamento delle posizioni, la gestione del rischio e l'importanza di seguire regole prestabilite. Questo esperimento ha dimostrato che una metodologia di trading disciplinata e basata su regole può produrre risultati superiori alla media.

 

I risultati dell'esperimento Turtle Trading sono stati eccellenti. Nel corso di diversi anni, questi "turtle trader" hanno ottenuto una redditività significativa. Molti di loro hanno intrapreso una carriera di successo nel trading e sono diventati personaggi noti nell'industria del trading. Tra i Turtle Trader più noti figurano Jerry Parker, Paul Rabar e Curtis Faith, che hanno fondato i propri hedge fund o società di trading di successo. I loro successi hanno dimostrato l'efficacia della strategia del Turtle Trading e il potere di un approccio al trading disciplinato e basato su regole.

 

È importante notare, tuttavia, che mentre l'esperimento del Turtle Trading ha prodotto risultati impressionanti, non tutti i partecipanti hanno raggiunto lo stesso livello di successo. Alcuni trader hanno avuto difficoltà a implementare la strategia in modo efficace o non sono riusciti a seguire le regole predefinite. Tuttavia, la conclusione generale dell'esperimento è stata che con un'adeguata formazione, disciplina e aderenza a una metodologia di trading comprovata, i trader possono ottenere profitti significativi e un successo a lungo termine.

L'eredità di Richard Dennis

L'influenza di Richard Dennis sul mondo del trading è incommensurabile. Il suo audace esperimento con i Turtle Traders ha dimostrato la potenza di una metodologia di trading disciplinata e basata su regole. Con le sue strategie pionieristiche, Dennis ha demolito l'idea che il trading di successo fosse riservato a pochi eletti. La sua saggezza e le sue lezioni continuano a ispirare i trader di tutto il mondo, sottolineando l'importanza dell'apprendimento continuo, della gestione del rischio e di un approccio sistematico al trading.

Il trading non è solo per pochi eletti. Provate con Purple Trading

 

Il tuo capitale è a rischio.

Lasciati ispirare da altre storie di trader di successo

67,90 % degli investitori al dettaglio perde il proprio capitale quando fa trading di CFD con questo fornitore.
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. 67,90 % degli investitori al dettaglio perde il proprio capitale quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se sai come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.