67,90 % degli investitori al dettaglio perde il proprio capitale quando fa trading di CFD con questo fornitore.
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. 67,90 % degli investitori al dettaglio perde il proprio capitale quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se sai come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Che cos'è lo swing trading?

Pubblicata: 12.06.2023

Dopo il trading di posizione, lo swing trading è uno degli stili di trading più lenti. Ma cosa lo rende diverso, per quali mercati è adatto e perché si dice che lo swing trading sia lo stile più adatto ai trader principianti? Scopriamolo insieme in questo articolo.

Nell'ultimo articolo abbiamo introdotto il trading di posizione a lungo termine, che è uno degli stili di trading più passivi. Se ti piace l'approccio più attivo del position trading, ma allo stesso tempo non hai abbastanza tempo da dedicare al trading intraday, lo swing trading potrebbe essere l'opzione perfetta per voi.

Che cos'è lo swing trading?

Lo swing trading (o trading altalenante) è un approccio al trading che si concentra sulle fluttuazioni a breve termine dei prezzi delle attività. Può trattarsi di indici azionari, materie prime, valute (forex) o altri strumenti finanziari. L'obiettivo dello swing trading è quello di sfruttare queste fluttuazioni a breve termine e ottenere un profitto entrando in operazioni lunghe (speculando su un aumento del prezzo) o corte (speculando su un calo del prezzo).

È quindi tipico delle strategie di swing trading che i trader cerchino movimenti di prezzo significativi (superiori alla media giornaliera) e tendano a mantenere aperte le loro posizioni fino a diversi giorni e settimane. Al contrario, i trader intraday aprono e chiudono le posizioni nell'arco di una giornata di trading e non le lasciano mai aperte durante la notte. Le strategie di swing trading cercano quindi di sfruttare al meglio le tendenze e le fluttuazioni del mercato.

Se sei uno swing trader e riesci a eseguire correttamente una strategia di swing trading, puoi cavalcare il mercato sul movimento di prezzo correttamente previsto dall'inizio alla fine. Questo è spesso un motivo per festeggiare.
 

"In generale, la frequenza degli scambi è più elevata per lo swing trading rispetto al trading posizionale, ma più bassa rispetto al trading intraday​"

La popolarità dello swing trading

Lo swing trading è una delle forme/stili di trading attivo più popolari tra i trader. Ciò è dovuto a diversi fattori. Uno di questi è il fatto che sia l'analisi fondamentale che quella tecnica possono essere incorporate nello swing trading. Mentre l'analisi fondamentale è in grado di identificare le tendenze a lungo termine (ma talvolta anche quelle a breve termine) seguendo i vari rapporti macroeconomici e gli eventi mondiali in generale, l'analisi tecnica aiuta a identificare i punti ideali per entrare o uscire dal mercato.

Per esempio, imparare a segnare correttamente i supporti e le resistenze su un grafico, o capire l'azione dei prezzi, è la base dell'analisi tecnica. L'analisi fondamentale, invece, richiede ai trader di monitorare attivamente le condizioni di mercato, le notizie economiche, la geopolitica e gli eventi mondiali in generale.

L'influenza dei fondamentali è illustrata nell'esempio con il petrolio

Greggio WTI sul timeframe H4
Greggio WTI sul timeframe H4


Quando l'OPEC+ ha annunciato i tagli alla produzione di petrolio all'inizio di aprile, il prezzo del greggio ha iniziato a salire bruscamente. In seguito, però, gli investitori hanno rivalutato la situazione e le preoccupazioni per l'inflazione persistente, il calo della crescita economica degli Stati Uniti, i problemi combinati del settore bancario statunitense e il rischio di un default del debito USA hanno smorzato la fiducia degli investitori nel petrolio, che ha iniziato a indebolirsi fino a raggiungere un forte supporto al punto A.

Vantaggi e svantaggi dello swing trading

Vantaggi

 
  1. Risparmio di tempo

    Lo swing trading è una forma attiva di trading che richiede meno tempo rispetto al trading intraday. Mentre un trader intraday segue i grafici a minuti e deve guardare lo schermo durante l'operazione per reagire rapidamente ai cambiamenti del mercato, uno swing trader lavora con un time frame più alto, che gli permette di gestire il tempo più liberamente. Le strategie di swing trading sono quindi adatte a chi vuole fare trading mentre lavora/studia, ad esempio.

  2. L'aspetto "wait and see"

    Nell'ambito delle strategie di swing trading, i trader hanno la possibilità di attendere un'opportunità che offra loro un movimento lungo. Questo non è possibile nel trading intraday perché il trader è limitato dall'intervallo medio giornaliero, che è determinato dai movimenti di prezzo dei giorni precedenti. All'interno di questo intervallo giornaliero, il trader giornaliero deve quindi agire. Pertanto, il trader intraday deve lavorare con ciò che offre la giornata, mentre lo swing trader può aspettare.

  3. Possibilità di aprire più operazioni contemporaneamente

    In swing trading, it is possible to have multiple positions open from different markets at the same time. In intraday and especially scalping trading, this is usually not possible because the trader has to react quickly.

  4. Minore domanda psicologica

    Poiché lo swing trading è una forma più calma di trading attivo, il rischio di trance emotiva è minore, cosa che non si può dire del day trading. La trance emotiva è un fenomeno pericoloso nel trading, che porta il trader a non essere in grado di seguire le regole psicologiche e di gestione del rischio, il che porta molto spesso alla cancellazione del conto.

  5. Ottimizzazione dei profitti

    Lo swing trading massimizza il potenziale di profitto a breve termine catturando la maggior parte delle fluttuazioni del mercato. Inoltre, mantenendo le operazioni per periodi di tempo più lunghi e realizzando movimenti più ampi, le strategie di swing trading hanno la capacità di ottenere un rapporto più elevato tra profitto medio potenziale e perdita media. In questo caso, è possibile ottenere profitti anche con meno del 40% di probabilità di operazioni redditizie.

  6. Compatibilità con l'analisi tecnica

    Sebbene alcuni trader utilizzino anche l'analisi fondamentale per lo swing trading, è possibile farlo esclusivamente con l'analisi tecnica. Dopo tutto, quando si fa il backtesting, i trader di solito testano solo il grafico e non cercano relazioni fondamentali che erano in gioco, ad esempio, sei mesi fa.


Svantaggi

 
  1. Rischio notturno e di fine settimana

    Le posizioni di swing trading sono soggette al rischio di mercato notturno e del fine settimana. Mantenendo una posizione durante la notte, lo swing trader si fa carico dell'imprevedibilità del rischio notturno, come ad esempio la presenza di gap contro la posizione dopo l'apertura dei mercati o l'allargamento dello spread durante la notte nei momenti di scarsa liquidità del mercato. Ciò comporta la necessità di uno stop loss più ampio, maggiore di quello previsto per il trading intraday.

  2. Volume ridotto delle posizioni

    Richiedendo uno stop loss più ampio, gli swing trade vengono solitamente eseguiti con volumi di posizioni inferiori rispetto al day trading, mantenendo lo stesso importo a rischio per ogni operazione.

  3. Interruzione del ciclo del sonno

    Le inversioni improvvise del mercato possono portare alla perdita di una posizione in profitto da diversi giorni. Questo tende a essere un momento frustrante che costringe alcuni trader a continuare a controllare lo schermo anche quando dovrebbero dormire. Ma l'insonnia porta all'esaurimento e indebolisce la disciplina. Per questo motivo, alcuni trader preferiscono il day trading allo swing trading.

  4. Elevata richiesta di pazienza

    Lo swing trading è una questione di pazienza. Bisogna saper aspettare le occasioni migliori. Ma questo può essere un problema per alcuni trader. Essi cedono all'impulso di entrare prematuramente nel trade per paura di perdere l'opportunità.

  5. Trascurare le tendenze a lungo termine

    Gli swing trader spesso trascurano le tendenze a lungo termine a favore dei movimenti di mercato a breve termine. Il risultato è un trade corto all'interno di un trend rialzista o un trade lungo all'interno di un trend ribassista, che hanno meno probabilità di essere redditizi nello swing trading.

Quali mercati sono adatti al trading intraday?

Nello swing trading, per massimizzare il potenziale di un determinato movimento di prezzo, è importante che il mercato in questione abbia una volatilità sufficiente e produca onde ben visibili, cioè oscillazioni, che i trader cercano di negoziare nell'ambito delle strategie di swing trading.

Con lo swing trading è possibile negoziare:

  • Una tendenza al rialzo, in cui il trader preferisce operare in direzione long dopo il calo correttivo in corso, quando il prezzo è tornato a un certo livello di supporto.

  • Una tendenza al ribasso, con speculazione short dopo l'attuale rialzo correttivo quando il prezzo è tornato a un determinato livello di resistenza.

  • Un trend laterale, in cui il trader entrerà nelle operazioni in corrispondenza di significativi livelli orizzontali di supporto e resistenza.

Deepen your knowledge of the financial markets with our ebooks and articles


Ebook: Come fare trading nel Forex

Lettura essenziale per tutti i trader principianti
 


Articolo: Introduzione all'azione dei prezzi

Imparare le basi del vostro approccio di analisi tecnica preferito
 

Quali sono i time frame utilizzati per lo swing trading?

Gli swing trader spesso identificano la tendenza principale su un grafico giornaliero o a 4 ore. Utilizzano poi il grafico orario per identificare l'entrata. In base a ciò, determinano il livello di stop loss e di take profit.

Un esempio di time frame per lo swing trading è mostrato nel grafico seguente.
 

Indice DAX sul grafico giornaliero

Indice DAX sul grafico giornaliero


Qui abbiamo un grafico giornaliero dell'indice DAX in cui stabiliamo il contesto generale e la tendenza. Al punto A è stato rotto il livello di supporto, che è diventato la nuova resistenza, poiché la rottura è stata seguita da un brusco movimento verso il basso. Questo indica una tendenza al ribasso. Nello swing trading, è necessario attendere che il prezzo torni al livello di resistenza in caso di tendenza al ribasso (in caso di tendenza al rialzo, è necessario attendere il ritorno al livello di supporto) e quindi perfezionare l'entrata sul grafico orario.



Debug dell'entrata short sull'indice DAX sul grafico H1


Al punto B, c'è stato un ritorno alla resistenza stabilita. Il prezzo l'ha testata e l'ha rotta leggermente al rialzo. Ciò indica che la liquidità è stata tolta al di sopra di questo livello, confermato dal ritorno del prezzo al di sotto di questa resistenza. A questo punto, il trader avrebbe avuto più fiducia nel fatto che il prezzo potesse continuare a scendere e avrebbe potuto entrare nel trade short, cioè speculare sul ribasso.

Con uno stop loss al di sopra del massimo più vicino e un take profit al supporto più vicino (che si è verificato al punto 1), l'operazione genererebbe un profitto di 2R (dove R è l'unità di rischio assunta). Se R fosse l'1% del saldo del conto, il profitto sarebbe pari al 2% del deposito del conto. Questa operazione durerebbe 6 giorni lavorativi.

Conclusione

Lo swing trading si riferisce a uno stile di trading che cerca di trarre vantaggio dai movimenti di prezzo a breve e medio termine di uno strumento negoziato utilizzando indicatori di rischio/rendimento favorevoli. Gli swing trader si basano principalmente sull'analisi tecnica per determinare i punti di entrata e di uscita appropriati, ma possono anche utilizzare l'analisi fondamentale come ulteriore filtro. In particolare, la combinazione di un ritmo di trading più basso e di un volume minore di posizioni di trading rende lo swing trading uno stile adatto ai trader principianti.

I principali svantaggi includono l'esposizione al rischio del mercato notturno e del fine settimana, le improvvise inversioni di prezzo e la necessità di attendere pazientemente l'entrata ideale.

 

Articolo consigliato:

Termini principali

Analisi fondamentale
Mostra la risposta
Nell'analisi fondamentale, il mercato forex viene analizzato utilizzando dati macroeconomici, fattori sociali o politici che possono influenzare la domanda di un determinato strumento.
Long (lungo)
Mostra la risposta
Una posizione lunga (speculazione lunga) è un'operazione che un trader effettua quando si aspetta un rialzo del mercato. Pertanto, il trader acquisterà l'asset in questione (BUY). La posizione si rivaluterà quando il prezzo dello strumento aumenterà.
Price action
Mostra la risposta
La price action (azione del prezzo) è un metodo di analisi tecnica che si basa sull'osservazione di un grafico dei prezzi senza l'ausilio di indicatori. Utilizza le formazioni di candele e prezzi, la struttura del mercato, i supporti e le resistenze orizzontali ed eventualmente le linee di tendenza.
Resistenza
Mostra la risposta
Limite di “resistenza” visibile sul grafico. Si forma nello spazio dove l’offerta è superiore alla domanda e il prezzo non supera tale livello, continuando a rimbalzare verso il basso.
Short
Mostra la risposta
La speculazione short è un'operazione in cui il trader prevede un calo del mercato. Quindi il trader venderà l'asset (SELL).
Stop-loss, SL
Mostra la risposta
Un ordine di protezione che consente di chiudere una posizione in perdita ad un livello predefinito. Dopo l’attivazione, viene eseguito come un ordine A MERCATO.
Supporto
Mostra la risposta
Limite di “supporto” visibile sul grafico. Si forma nello spazio dove la domanda è superiore all’offerta, mentre il prezzo non cala al di sotto di tale livello, continuando a rimbalzare da esso.
 
Take-profit, TP
Mostra la risposta
Un ordine che consente di chiudere una posizione in guadagno ad un livello predefinito. Dopo l’attivazione, viene eseguito come un ordine A MERCATO.
 
67,90 % degli investitori al dettaglio perde il proprio capitale quando fa trading di CFD con questo fornitore.
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. 67,90 % degli investitori al dettaglio perde il proprio capitale quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se sai come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.