I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria.  63,00% degli investitori al dettaglio perde il proprio capitale quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se sai come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Come ridurre le spese nel trading sul Forex

Un consiglio che la maggior parte dei broker non ama molto sentire

Se si visita una qualsiasi pagina di un broker Forex nel nostro paese e nel mondo, in pochi istanti si trovano informazioni sui suoi spread, commissioni o swap. È importante conoscere questi 3 dati perché il profitto complessivo del trader deriva da essi. Tuttavia, c'è un altro fattore che la maggior parte dei broker non ti dirà e grazie al quale è possibile risparmiare potenzialmente importi di migliaia di dollari all'anno con la stessa strategia. Vuoi sapere quale? Continua a leggere.


Spese di base nel trading online

Per prima cosa, riassumiamo in poche righe le spese di base che si affrontano quando si fa trading online sul Forex. Sia gli spread, che le commissioni e gli swap sono facilmente rintracciabili per ogni broker sul mercato.
 

Spread

È la differenza tra l'offerta (BID) e la domanda (ASK). Se un trader specula sulla crescita dei prezzi e quindi apre una cosiddetta posizione lunga, la apre (domanda) al prezzo ASK. Nel momento in cui vuole chiudere questa posizione, lo fa al prezzo di BID. Nel trading Forex, tuttavia, è anche possibile speculare su un calo del prezzo (la cosiddetta posizione corta), nel qual caso il trader apre una posizione al prezzo BID e la chiude al prezzo ASK.
 

Glispread si dividono in fissi e variabili. Questo dipende se il broker determina la differenza tra i prezzi BID e ASK autonomamente oppure se essi rispecchiano i dati reali del mercato. Gli spread fissi sono spesso offerti dai broker che operano sul modello Market Maker e quelli variabili dai cosiddetti broker STP. Gli spread dei trader si applicano ad ogni posizione di trading.
 

Commissione

Si tratta di una tariffa una tantum addebitata dal broker al trader per aprire e chiudere una posizione di trading. Tuttavia, a differenza di uno spread, potrebbe non essere sempre addebitata. Spesso dipende dal tipo di conto commerciale che l’operatore utilizza. Solitamente, le commissioni vengono accreditate dal broker sui conti che offrono spread molto bassi sul mercato interbancario. La commissione viene pagata dall’operatore solo su determinati conti di trading.
 

Swap

Questa commissione viene applicata ad ogni posizione tenuta dal trader durante la notte. Questo è precisamente il momento in cui avviene il cosiddetto rollover delle posizioni di trading al giorno di trading successivo. L'unicità degli swap sta anche nel fatto che possono essere sia negativi (tu paghi la commissione) che positivi (la commissione viene pagata dal broker a te).

Cos'è lo slippage e come può aiutarci a risparmiare capitale?

Lo slippage è la differenza tra il prezzo al quale un trader vuole eseguire un’operazione e il prezzo al quale il broker esegue effettivamente quell'operazione. Passerà sempre un certo tempo, anche se molto breve, tra il clic sul pulsante per aprire/chiudere un'operazione (o la sua esecuzione attraverso stop-loss, take-profit e altri ordini cosiddetti pendenti). Il tempo necessario e ciò che accade durante questo tempo determinano la dimensione e la natura dello slippage.

 

Slippage negativo o positivo

Come nel caso degli swap, lo slippage ha anche una versione positiva. Se la posizione di trading viene realizzata ad un prezzo più favorevole che porta a guadagnare leggermente di più, parliamo di uno slippage positivo. Il negativo è esattamente l'opposto.
 

Come lo slippage viene influenzato dalla qualità del broker

Il trading sul Forex si svolge online, ecco perché un indicatore molto importante della qualità di un broker è la cosiddetta infrastruttura di trading. Essa racchiude in sé le tecnologie che il broker utilizza, la qualità dei suoi server commerciali e dei suoi fornitori di liquidità. In breve, quanto velocemente il broker è in grado di far arrivare il tuo ordine di trading al mercato interbancario e quanto è valida la controparte a cui è in grado di collegarlo. In sostanza, migliore è il broker, minore è la possibilità di slippage negativo (ci sono eccezioni sotto forma di slippage di trading durante le fluttuazioni estreme del mercato, ma le ometteremo in questo caso).

 

Come gli slippage influenzano un modello di broker

Esistono 2 distinzioni di base dei modelli di broker:
  • STP a
  • MM (Market Maker)


Il broker basato sul modello STP è solo un intermediario tra il tuo ordine e la sua corrispondenza sul mercato reale (interbancario). La qualità di un broker STP è determinata (oltre che dalla sua infrastruttura di trading) anche dal suo fornitore di liquidità. Ovvero gli intermediari a cui il broker invia i tuoi ordini per l'abbinamento. Quindi, un broker che opera sul modello STP non può influenzare intenzionalmente lo slippage. Tuttavia, la qualità dei suoi servizi può abbinarti a una data controparte così rapidamente che lo slippage si verifica in una percentuale davvero piccola di casi e talvolta lo slippage finisce per essere positivo.

D'altra parte, un broker basato sul modello MM solitamente non invia i tuoi ordini al mercato interbancario e assume lui stesso il ruolo di controparte necessaria. Quindi, teoricamente, ha la possibilità di determinare con quale grado di risposta gli ordini saranno processati e dunque se slitteranno o meno. Anche se al giorno d'oggi i broker Forex sono spesso soggetti a regolamentazioni molto rigorose, casi simili si sono verificati in passato.
 

Chiedi al tuo broker degli slippage, se equo sarà lieto di parlartene. Le statistiche degli slippage di Purple Trading sono reperibili qui.

Lo slippage positivo e il suo effetto sulle spese di trading


Basta teoria, facciamo un esempio pratico per tutti:


Se il broker ti permette di negoziare la coppia di valute EUR / GBP per 1 pip (ossia 1 lotto EUR / GBP per 10 EUR), può comunque essere solo una mezza verità. Questo a causa dello slippage che il broker non menziona.

Supponiamo che ognuno dei tuoi input e output sia interessato da uno slippage di 0,5 pip (ognuno degli input e output dell'operazione è realizzato con un prezzo inferiore a 0,5 pip). Di conseguenza, fa un totale di 10 EUR per 1 lotto standard di EUR / GBP. Questo è denaro che viene "perso" a causa di uno slippage negativo.
 

Estrapoliamo questo risultato all'attività di trading di un anno e confrontiamo il risultato del trading senza slippage e con slippage:

 

Con slippage
Con slippage: 2 lotti realizzati al giorno x 20 EUR / 1 lotto (slippage per ogni operazione) x 260 giorni = 10.400 EUR
 

Senza slippage
2 lotti realizzati al giorno x 10 EUR / 1 lotto (senza slippage) x 260 giorni = 5.200 EUR


Differenza: 5200 EUR
 

Questo è, ovviamente, un esempio estremo. In realtà, non ti capiterà mai che lo slippage si verifichi in ogni tua operazione. Normalmente, si verificano sia slippage negativi che positivi, ma la misura in cui si verificano (e se sono positivi) è ciò che determina la qualità del broker. Pertanto, ti raccomandiamo di prestare attenzione a questo aspetto, sia che tu faccia già trading con un broker sia che tu stia per sceglierne uno.

Apri un conto e fai trading con noi!


Il tuo capitale è a rischio.

Odpovědi na nejčastější otázky