I CFD sono strumenti complessi, caratterizzati da un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva. Il 69,50 % dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo provider. Occorre considerare attentamente se ci si può permettere il rischio di perdere soldi.

Perché e come negoziare argento

Insieme all'oro, l'argento è una delle più antiche merci di scambio. Anche se oggi le monete d'argento non sono più usate come valuta, il prezzo di questo metallo prezioso è in costante aumento. Questo rende l'argento una delle opportunità di investimento popolari tra gli investitori più conservativi. Cosa influenza il prezzo dell'argento, quando è il momento giusto per investire in argento e quali modi scegliere per farlo? Questo articolo tratta di tutti questi argomenti.

 

Storia dell'argento in 3 paragrafi

L'argento è stato ininterrottamente legato alla storia umana per circa 6.000 anni. Dai ritrovamenti archeologici, possiamo affermare che i primi metodi sofisticati per l'estrazione dell'argento furono utilizzati dai Babilonesi intorno al 2500 a.C. Tuttavia, l'argento era considerato una merce più che una moneta. Affinché l'argento venisse usato per questo scopo, si sarebbe dovuto aspettare fino al 550 a.C. Si tratta del più antico esempio conosciuto di utilizzo dell'argento come moneta, ad opera dei Romani. Tuttavia, seguirono altre grandi civiltà (Cina, Giappone), che introdussero l'argento sotto forma di monete come mezzo di commercio internazionale.

L'importanza dell'argento come moneta crebbe anche con la nascita degli Stati Uniti. Nel 1794, qui si cominciarono a coniare monete da un dollaro d'argento, che rimasero in circolazione per i successivi 80 anni.

Nel 1794 ebbe inizio il conio di dollari d'argento negli Stati Uniti e occorsero poi 80 anni prima che l'argento perdesse questa posizione. L'inizio della fine dell'argento come moneta avvenne con l'introduzione del cosiddetto Gold Standard nel 1875, che permise la convertibilità del dollaro in oro e ridusse quindi significativamente il valore e l'importanza dell'argento.
 

 

Perché negoziare argento

Perché l'argento è uno dei cosiddetti "beni rifugio"

Ci sono asset a cui gli investitori guardano per la loro capacità di resistere alle tempeste del mercato provocate da crisi economiche o politiche. Questi asset vengono definiti "beni rifugio" (cd. safe haven), non solo perché sono in grado di resistere alle turbolenze dei mercati, ma in alcuni casi addirittura acquistano valore quando i prezzi di altri investimenti salgono alle stelle. L'argento è uno di questi asset.
 

Perché il prezzo dell'argento tende a salire

L'argento è sempre più utilizzato nell'industria soprattutto per le sue proprietà chimiche. La domanda è quindi sempre crescente, mentre la scoperta di nuovi giacimenti di questo metallo prezioso avviene raramente. Se a questa equazione aggiungiamo anche il fatto che l'estraibilità di molti giacimenti è economicamente svantaggiosa e quindi l'estrazione mineraria viene dismessa, si arriva ad una situazione in cui la domanda è alta, ma l'offerta è ulteriormente in calo. Il che indica semplicemente che i prezzi dell'argento tendono più o meno a salire nel lungo periodo.
 

A differenza della moneta, l'argento resiste all'inflazione

Tenere il proprio capitale al sicuro in un conto bancario (di risparmio) può essere un'opzione valida per preservarne o incrementarne il valore. Il problema sorge quando l'inflazione sale e la moneta perde di valore. Come abbiamo detto, l'argento tende a guadagnare valore ed essendo un metallo prezioso, non risente dell'inflazione. Investire in argento è quindi una delle opzioni possibili per proteggere il proprio capitale dall'inflazione.
 

Perché l'argento è molto più economico dell'oro

Tutte le ragioni precedentemente elencate per negoziare argento sono valide anche nel caso dell'oro. Anch'esso conserva il proprio valore, resiste all'inflazione e il suo prezzo tende a salire nel lungo periodo. Tuttavia, l'oro è circa 75 volte più costoso dell'argento, fatto che lo rende un investimento relativamente impegnativo dal punto di vista finanziario. Pertanto, se si decide di acquistare oro in forma fisica, un lingotto del peso di 1000 g costerà pressoché 55 000 €. Nel caso dell'argento, il prezzo di un lingotto dello stesso peso è di circa 750 €.

Come negoziare argento

Acquisto di argento da investimento in forma fisica

Un modo per investire in argento consiste nell'acquisto di barrette, gioielli, lingotti o monete commemorative realizzate con questo metallo prezioso. Tuttavia, questo metodo ha i suoi pro e contro.
 

Vantaggi

 
  • Tenuta del prezzo, protezione contro l'inflazione, bene rifugio - come abbiamo già detto, possedere argento in forma fisica ripaga soprattutto per l'aumento a lungo termine del prezzo e per la sua capacità di resistere agli effetti dell'inflazione. Pertanto, se si può tenerlo per un periodo di tempo prolungato, l’argento può rappresentare un investimento attraente.

Svantaggi

 
  • Margini di lavorazione artistica per alcuni prodotti - acquistando monete commemorative in argento o gioielli, si ottiene non solo metallo prezioso ma anche un oggetto che è stato sottoposto a una certa lavorazione che si ripercuoterà sul suo prezzo finale. Quindi, se si ha intenzione di investire in argento acquistando questi oggetti, bisogna tenere a mente che l'incremento complessivo del prezzo dell'argento, anno dopo anno, deve essere tale da ripagare questo margine nel lungo periodo. Allo stesso tempo, bisogna trovare un acquirente affidabile che ritiri le monete o i gioielli ad un prezzo superiore a quello dell'argento in essi contenuto, altrimenti l'investimento non ripagherà.

  • Attenzione ai truffatori - quando si compra l'argento, è necessario guardarsi da possibili truffatori che vendono contraffazioni o argento di qualità inferiore. Pertanto, è opportuno rivolgersi solo a rivenditori o enti riconosciuti e di lunga data.

  • Custodia - un cassetto in camera da letto non è certo consigliabile per conservare l'argento acquistato. La cassaforte è dunque un'opzione più congrua. Anche così, esiste comunque il rischio che qualcuno venga in qualche modo a conoscenza della sua presenza e che l'investimento non sia più a lungo termine. Pertanto, un'altra opzione è quella di custodire l'argento nelle cassette di sicurezza delle banche. Tuttavia, per questa opzione è necessario sostenere alcune spese annuali, che tagliano parte dell'interesse all'investimento.

Trading online di argento

In tempi di tecnologia avanzata come quelli di oggi, il trading online di argento è senza dubbio in ascesa. E non c'è da meravigliarsi.
 

Il trading online di argento è:

 
  • più conveniente (chiunque abbia un computer, un tablet o uno smartphone con accesso a internet può fare trading),
  • più economico (il deposito minimo per aprire un conto di trading parte da circa 100 €),
  • più flessibile (in alcune forme di trading online è possibile speculare su un calo del prezzo dell'argento)
 

Negoziare argento con i contratti futures

Negoziando argento tramite contratti a termine o futures, si acquista una scorta futura di una certa quantità di questo metallo prezioso nella sua forma fisica. Tuttavia, questo non significa, come abbiamo accennato più sopra, che in caso di investimento in argento in forma fisica si debba allestire una cassaforte in casa. Ogni contratto prevede una data prestabilita in cui dovrebbe avvenire la consegna dell'argento nella sua forma fisica. È quella che si chiama data di scadenza. Pertanto, se si riesce a "liberarsi" del contratto e a venderlo prima della scadenza, non sarà necessaria una cassaforte.

Se non si è interessati a speculare sul prezzo dell'argento a breve termine, ma si preferisce invece investire in argento a lungo termine, preferiamo non consigliare questo metodo di negoziazione.
 

Negoziazione di argento tramite portafogli ETF

I portafogli ETF sono una sorta di pacchetto di azioni o obbligazioni di società in cui l'investitore investe contemporaneamente. La loro composizione segue sempre un certo concetto. Nel caso dell'argento, il portafoglio ETF conterrà azioni o obbligazioni di società operanti nella sua estrazione o lavorazione. Questo metodo di investimento in argento è passivo e a lungo termine, con la possibilità di percepire dividendi.
 

Speculazione sul prezzo dell’argento con contratti CFD

Un metodo molto popolare è il trading attraverso i cosiddetti contratti per differenza. Si tratta di titoli speculativi creati artificialmente dal broker, il cui prezzo è solitamente derivato dal prezzo dei contratti futures o dal prezzo a pronti dell'argento. Quindi, il trader non possiede direttamente l'argento, ma specula solo sul suo prezzo (lo strumento previsto a tal fine è denominato XAGUSD - si tratta quindi del rapporto tra il prezzo dell'argento e il dollaro USA).

Il vantaggio è dato dal fatto che nel caso dei contratti differenziali, oltre che sul rialzo, è possibile speculare anche sul ribasso ed è pertanto possibile trarre profitto in entrambe le direzioni. Ciò significa che il trader ha l'opportunità di guadagnare a prescindere dal fatto che l'argento abbia un andamento più o meno favorevole e che la quotazione salga o viceversa. In questo caso, è fondamentale stimare correttamente la direzione che prenderà il prezzo dell'argento. Un'altra ragione per cui i CFD sono una forma sempre più preferita di trading dell'argento è la possibilità di utilizzare la leva finanziaria per negoziare importi maggiori rispetto al deposito originale.

In questo senso, i contratti differenziali sono simili ai contratti futures in quanto vengono utilizzati per la speculazione, ma con una differenza importante: il contratto differenziale non può scadere. Dato che questi contratti sono creati artificialmente dal broker, conviene investire in un broker di qualità con condizioni di trading trasparenti e con una buona reputazione tra gli altri trader.
 

Perché i contratti CFD:

 
  • Possibilità di operare con capitali più ridotti (a differenza dei metodi di trading sopra illustrati che richiedono capitali di centinaia di migliaia, per i contratti differenziali ne saranno sufficienti da poche migliaia a qualche decina di migliaia, in quanto Purple Trading permette di aprire un conto con un deposito minimo di 100 EUR).
  • Leva (determina il rapporto tra l'importo del capitale investito in una determinata operazione e i fondi forniti dal broker. In Purple Trading, offriamo una leva pari a 1:20 per il trading dell'argento, il che significa che con 100 $ è possibile aprire una posizione di trading di 2.000 $, corrispondente sia al profitto che alla perdita potenziale. Pertanto, è necessario utilizzare la leva in modo oculato).
  • Possibilità di speculare sul rialzo e sul ribasso del prezzo dell'argento (con i contratti CFD non si è proprietari dell'argento, il che significa che non solo non bisogna preoccuparsi del ribasso dei prezzi di questo metallo prezioso, ma in tale eventualità si ha anche l'opportunità di trarne profitto).

COME FARE TRADING SULL'ORO?

Una guida completa al trading sull’oro online

  • Cosa influenza il prezzo dell'oro e cosa è solo un mito? 
  • Quali fattori cercare quando si fa trading su questo metallo prezioso? 
  • Quale strategia di trading scegliere?

La relazione tra argento e oro e cosa influenza il prezzo dell'argento

  1. Il prezzo di entrambi i metalli si sviluppa in maniera piuttosto simile
    Con poche eccezioni, se il prezzo dell'oro scende, anche il prezzo dell'argento scenderà, e viceversa. Nella maggior parte dei casi, quando si negozia argento, ci si può orientare in base ai prezzi dell'oro. Ma attenzione, l'argento è molto più volatile, il che significa che le fluttuazioni di prezzo giornaliere sono ben più ampie.

  2. Dollaro americano
    Come abbiamo accennato all'inizio, la relazione tra il dollaro USA e l'argento è ormai un fatto storico. Tuttavia, questo non significa che non si possa osservare una certa correlazione tra i prezzi dell'argento e del dollaro americano. Nella maggior parte dei casi, il prezzo dell'argento scende contemporaneamente al rafforzamento del dollaro. Ciò è dovuto principalmente al fatto che questo metallo prezioso è percepito dagli investitori come un cosiddetto "bene rifugio", vale a dire un bene sul quale affluisce denaro nei momenti in cui il dollaro (e i mercati in generale) si indebolisce. E se il dollaro (e i mercati) ha un buon andamento, gli investitori riversano il proprio denaro altrove, determinando un calo del prezzo dell'argento.

  3. Prezzo del petrolio
    Il livello dei prezzi del petrolio spesso rispecchia gli sviluppi geopolitici attuali e la conseguente incertezza generale dei mercati. In tempi di crisi o di guerra, si assiste anche a un rialzo del prezzo del petrolio. E il prezzo del petrolio solitamente va di pari passo con il prezzo dell'argento. Anche in questo caso, ciò è dovuto alla ricerca del già citato "bene rifugio", ovvero di un investimento che sia adatto in tempi di crisi. Ed è esattamente quello che l'argento spesso è.

  4. Domanda e offerta
    Qualsiasi testo di economia conviene con noi sul fatto che, parlando di prezzi in generale, non si può prescindere dalla relazione tra domanda e offerta. Questo vale anche nel caso dell'argento. Infatti, sebbene la domanda di questo metallo sia in costante crescita (soprattutto a causa del suo ampio uso industriale), l'offerta è in continuo calo. Si scoprono sempre meno nuovi giacimenti di argento e di conseguenza l'offerta diminuisce. Se si desidera una visione d'insieme del potenziale movimento dei prezzi dell'argento, consigliamo di monitorare il volume della produzione nelle più grandi miniere del mondo.

Come scegliere un broker idoneo per il trading dell'argento

Se si sta valutando di negoziare argento, occorre prima di tutto pensare di scegliere un broker di qualità. Oltre all'acquisto dell'argento in forma fisica, è necessario trovare un intermediario tra sé stessi e il mercato, per tutte le varianti di trading (CFD, ETF, Futures, acquisto a prezzo spot) e questo ruolo è svolto dal broker.
 

  1. Condizioni di trading - nel caso in cui si intenda negoziare attivamente/speculare, sono necessarie condizioni di trading eccellenti. Particolarmente importanti sono la velocità di esecuzione (la risposta con cui l'ordine di trading raggiunge il server del broker e da lì il mercato. Questa velocità è espressa in millisecondi e più questa metrica è vicina allo 0, meglio è) e i prezzi degli spread (la differenza tra il prezzo denaro e il prezzo lettera, anche in questo caso, più bassa è, meglio è). In Purple Trading, prestiamo attenzione al massimo livello possibile di trasparenza dei nostri servizi, quindi se interessati, è possibile visualizzare le statistiche sulla velocità di esecuzione e sui prezzi degli spread (l'argento si trova come simbolo XAGUSD nella colonna CFD).
  2. Licenza di Broker - In generale, i broker con sede nell'UE adottano un maggior grado di trasparenza per via della normativa a tutela dei clienti. I cosiddetti broker offshore, invece, possono offrire una leva più elevata (fino a 1:400) e spesso anche commissioni di servizio più basse. Tuttavia, il cliente/trader non è protetto nella stessa misura garantita dai broker dell'UE. Ad esempio, la protezione del saldo negativo, che impedisce di andare in rosso sul conto di trading, è un obbligo per i broker dell'UE, mentre non lo è per i broker offshore.
  3. Modello STP rispetto a MM  In base alle modalità con cui elaborano gli ordini di negoziazione dei propri clienti, i broker possono essere classificati in diverse categorie secondo i cosiddetti modelli. Le categorie più classiche sono STP (Straight Through Processing) e MM (Market Maker). Il broker STP agisce come intermediario tra il cliente e il mercato dove il suo ordine viene abbinato alla controparte, dopodiché viene eseguito. Il broker MM invece interviene direttamente sulla quotazione degli asset in quanto gestisce autonomamente gli ordini dei propri clienti e pertanto crea artificialmente la controparte. Ciò significa fondamentalmente che se il cliente non realizza profitti, li realizza invece il broker MM e viceversa. Questo può creare spazio per una manipolazione degli ordini dei clienti, come dimostrano anche diversi episodi del passato. Non è tuttavia questo il caso di Purple Trading, che opera su base STP. Si tratta di un tema piuttosto importante, benché non sia un argomento di discussione frequente tra i trader. Se interessati, è possibile saperne di più qui.

Apri un conto e inizia a investire con Purple Trading


Il tuo capitale è a rischio.