I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria.  63,00% degli investitori al dettaglio perde il proprio capitale quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se sai come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Forex: è come giocare d’azzardo?

Molti trader si approcciano al trading Forex come fosse non una vera attività, ma un gioco d’azzardo. Per loro, come è facile immaginare, non finisce bene. Potrebbe sembrare che il trading Forex e il gioco d’azzardo abbiano molte cose in comune: in entrambi i casi, la probabilità gioca un ruolo molto importante. È però anche vero il contrario: è proprio da questo punto di vista che sono radicalmente diversi. Potremmo passare ore e ore a discutere se è o meno così, ma preferiamo guardare l’argomento da un punto di vista più pratico. Vediamo alcuni esempi che ti convinceranno che il Forex non è un gioco d’azzardo.

Trading vs roulette francese

Roulette francese

Chiunque abbia anche solo una vaga conoscenza del gioco d’azzardo si sarà imbattuto nella roulette francese (al contrario di quella americana, include solo uno zero). Partendo dalla teoria della probabilità, vediamo che l’area di gioco è composta da 37 numeri (zero incluso), e il rapporto di vittoria del giocatore è pari a 1:36 (36 volte la cifra puntata) volte la cifra puntata. È già chiaro che il giocatore è sempre in una posizione di svantaggio sul lungo periodo, perché perderà in media una puntata ogni 37 giri.
 

Trading

Al contrario, il trading non mette i trader in una posizione di svantaggio. Se il trader segue una procedura casuale senza analizzare i mercati, si può prevedere che ogni posizione che aprirà avrà le stesse probabilità di chiudersi in profitto o in perdita. Al contrario della roulette, il trading non mette quindi il trader in una posizione di svantaggio, ma la probabilità di successo è influenzata dal trader stesso e dalle sue abilità. Da questo punto di vista, la differenza tra trading e gioco d’azzardo è enorme.
 

Perché c’è chi pensa che il trading sia gioco d’azzardo?

Fare trading con broker inadeguati (MM, DD)

I broker MarketMaker (MM) o Dealing Desk (DD), come suggerisce il nome stesso, sono market maker attivi, ovvero diventano una controparte rispetto alle posizioni di trading aperte ed eseguite dai propri clienti. Quando il trader guadagna, il broker perde. I broker MM e DD finiscono così spesso per adottare le politiche delle società di gioco d’azzardo, e i trader finiscono per credere che il trading non sia che un gioco d’azzardo presentato in una veste diversa.
 

La posizione del trading sul livello di probabilità

Il trading alla cieca (senza analisi, strategie e piani esaustivi) solitamente conduce a un esito ignoto, ma anche a perdite rapide e incontrollate. Molto spesso, chi gioca d’azzardo si comporta in modo simile. Anche se solitamente i giocatori d’azzardo hanno un sistema a cui si attengono, un’analisi di mercato adeguata consentirebbe di scoprire rapidamente che è molto difficile, se non impossibile, avere successo sul “mercato” del gioco d’azzardo. Lo sviluppo dell’analisi e di un piano strategico è uno dei primi passi per chi entra nel mercato del Forex, del gioco d’azzardo o di altri mercati. Solo così è possibile scoprire se il mercato fa al caso nostro e se l’approccio che adottiamo è giusto o meno.
 

Conclusioni

Questo è quanto. Non solo la probabilità, ma anche la scelta giusta e l’approccio personale hanno un notevole impatto sui trader e sul fatto che considerino o meno il trading come un gioco d’azzardo. Per concludere l’articolo di oggi, ricordiamo che:

 
 

"Nel gioco d’azzardo, ad architettare la fortuna è sempre il casinò. Nel trading, al contrario, la fortuna è nelle mani del trader stesso"
 


 

Apri un conto e inizia a investire con Purple Trading


Il tuo capitale è a rischio.