67,90 % degli investitori al dettaglio perde il proprio capitale quando fa trading di CFD con questo fornitore.
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. 67,90 % degli investitori al dettaglio perde il proprio capitale quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se sai come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

TOP 3 Azioni gennaio 2024

Pubblicata: 02.02.2024

Ti stai chiedendo dove cercare la volatilità nei mercati azionari per speculare? Il nostro regolare riepilogo dei 3 titoli più scambiati dai clienti di Purple Trading per il mese di gennaio ti darà un indizio.

Azioni Nikola - ultima possibilità prima del crollo?

Le azioni Nikola sono da tempo una delle più popolari tra i clienti di Purple Trading. Se si considera la volatilità che accompagna questa "penny stock" non c'è da sorprendersi. Eppure, già l'estate scorsa, Nikola Corp sembrava destinata a un rimbalzo dal fondo. All'epoca, Nikola aveva firmato contratti per la fornitura dei suoi camion a diverse aziende. Inoltre, l'azienda ha annunciato diverse nuove partnership nel settore delle forniture di idrogeno e delle infrastrutture di carburante.

Gli investitori sono stati soddisfatti anche delle mosse che hanno aiutato la casa automobilistica a rafforzare la sua posizione finanziaria. Nikola ha annunciato che venderà il suo centro di idrogeno in Arizona all'australiana Fortescue Future Industries per ridurre le spese di capitale e raccogliere ulteriore liquidità. L'aumento del prezzo delle azioni ha anche riportato Nikola in linea con i requisiti di quotazione del Nasdaq. Questo ha spinto le azioni Nikola oltre il livello di 1 dollaro, ma tutti gli indici sottolineano il fatto che si tratta più che altro di un "ultimo salto del gatto morto".

Da allora, le azioni Nikola sono tornate a scendere costantemente e l'enorme rally che si è verificato alla fine dell'anno nelle azioni statunitensi non ha avuto ripercussioni su Nikola. Nemmeno il 2024 è un anno positivo: dall'inizio dell'anno sono addirittura scese di un ulteriore 10%.
 

Azioni Nikola sul grafico D1 della piattaforma MT4 di Purple Trading

Azioni Nikola sul grafico D1 della piattaforma MT4 di Purple Trading

 

Cosa c'è dietro una caduta così profonda?

Come al solito, i risultati di Nikola Corp non hanno avuto un grande valore. Sebbene alla fine del terzo trimestre dello scorso anno Nikola avesse quasi 300 ordini per il camion Semi, ha dovuto richiedere la sostituzione di tutte le auto prodotte a causa di guasti alle batterie. La sostituzione delle batterie di oltre 200 vetture è costata all'azienda più di 60 milioni di dollari. La perdita dell'azienda per il trimestre è quindi salita a oltre 400 milioni di dollari. Alla fine del trimestre, l'azienda aveva solo 360 milioni di dollari in contanti. È evidente che Nikola non ha più tempo. L'azienda non avrà altra scelta se non quella di contrarre prestiti estremamente costosi o emettere altre azioni. Investire in azioni Nikola ora sembra più che altro giocare con il fuoco.

L'azienda rischia davvero il delisting dal Nasdaq, poiché il prezzo delle azioni non ha superato il livello di 1 dollaro per più di 30 giorni consecutivi. Pertanto, il 2024 potrebbe essere l'anno in cui Nikola Corp. uscirà dal listino. Nikola ha la possibilità di riportare il suo titolo sopra 1 dollaro? Sarebbe una grande sorpresa. La società ha già ricevuto un avvertimento dal Nasdaq a fine gennaio: se le azioni di Nikola Corp. non superano il livello di 1 dollaro entro 180 giorni, la società rischia il delisting. Nikola potrebbe ricorrere a un "reverse split" - cioè "raggruppare più azioni in una sola" - per rimanere in borsa, facendo così salire artificialmente il prezzo delle azioni, ma c'è da chiedersi se la società non andrà in bancarotta per allora.

Scopri come trarre potenzialmente profitto quando le azioni stanno crollando

Con Purple Trading hai la possibilità di negoziare azioni utilizzando i contratti per differenza (CFD), consentendoti di capitalizzare potenzialmente i ribassi del mercato. Come? Il nostro ebook gratuito ha le risposte!

Dove sarà Pfizer tra un anno?

Uno dei maggiori vincitori della stagione del coronavirus non sta vivendo un momento molto felice. Il titolo Pfizer è in costante calo, lasciandosi alle spalle la gloria del 2021 e del 2022. Il titolo è sceso di quasi il 40% nell'ultimo anno e ha imitato la performance di Nikola dall'inizio dell'anno, quando anch'essa è scesa del 10%. Ma accomunare Pfizer a Nikola sarebbe troppo severo. Pfizer dispone ancora di una montagna di liquidità derivante dalla raccolta del coronavirus, un P/E di circa 14 è piuttosto interessante per un'azienda farmaceutica e un rendimento da dividendo di oltre il 6% è altrettanto interessante. A prima vista si tratta di un investimento interessante, ma le apparenze possono ingannare. Dove si trova Pfizer?

Gli investitori sono particolarmente preoccupati per le prospettive. Il boom che l'azienda ha vissuto durante la pandemia è ormai lontano e le prospettive attuali sono una grande delusione. Per il 2024, Pfizer prevede un fatturato di circa 60 miliardi di dollari, mentre nel 2022 ha raggiunto i 100 miliardi di dollari. Pfizer si trova quindi ad affrontare un enorme calo delle vendite di vaccini contro il coronavirus e al momento non ha altri assi nella manica. L'azienda non ha nemmeno una risposta al grande idolo degli investitori attuali: un farmaco per la perdita di peso. È il Santo Graal per gli investitori e sta portando alle stelle le azioni di Novo Nordisk ed Eli Lilly. Pfizer ha dovuto abbandonare lo sviluppo di un farmaco concorrente. Insieme alla debolezza delle prospettive, questo è stato il colpo più grande per il titolo.
 

Azioni Pfizer su grafico D1 in piattaforma MT4 di Purple Trading

Azioni Pfizer su grafico D1 in piattaforma MT4 di Purple Trading
 

Ma ci sono anche aspetti positivi

L'azienda ha finalmente completato l'acquisizione di Seagen, una società biotecnologica che si occupa di ricerca sul cancro. Il giorno dopo, l'azienda ha anche annunciato l'approvazione di un farmaco contro il cancro alla vescica negli Stati Uniti. Negli Stati Uniti e in Europa, Pfizer ha anche richiesto l'approvazione di un nuovo farmaco per l'emofilia A e B. Tuttavia, non c'è nulla di così grande all'orizzonte da sconvolgere l'attuale visione del mercato su Pfizer.

I risultati dell'ultimo trimestre del 2023 hanno evidenziato un altro enorme calo degli utili e delle vendite. Le vendite sono scese del 41% e gli utili del 91%. È probabile che Pfizer paghi il crollo delle vendite per i prossimi trimestri. Pertanto, anche se il titolo può sembrare interessante in questo momento grazie alla sua bassa valutazione e all'elevato rendimento da dividendo, probabilmente non possiamo aspettarci valutazioni elevate nel breve termine.

Fai trading su azioni CFD con Purple Trading

Più di 100 titoli delle società più rinomate del mondo nella tua piattaforma MT4; spread bassi ed esecuzione istantanea. Questo è lo scopo del trading di azioni CFD con Purple Trading.

Alphabet riuscirà a cavalcare l'onda della pubblicità?

Le azioni di Alphabet hanno avuto un anno altrettanto positivo rispetto a quelle di altri giganti tecnologici. Negli ultimi 12 mesi, la capitalizzazione della società è cresciuta di oltre il 50%. Con una capitalizzazione di quasi 1.800 miliardi di dollari, Alphabet è la terza società più grande degli Stati Uniti, ma ha un divario relativamente grande rispetto al tandem Apple e Microsoft, la cui capitalizzazione sfiora i 3.000 miliardi di dollari. Tuttavia, non dobbiamo dimenticare che nel corso del 2022 le azioni di Alphabet sono scese di quasi il 40% e non sono ancora ai massimi storici. Tuttavia, il 2024 potrebbe essere un anno molto positivo per le azioni Alphabet per diversi motivi.

Mentre l'azienda si sta gradualmente facendo strada nell'intelligenza artificiale, sviluppando il proprio software e offrendo servizi cloud, la principale fonte di entrate per Alphabet è la pubblicità (oltre il 75% nel terzo trimestre del 2023). E il 2024 potrebbe essere un anno molto promettente per il mercato pubblicitario.

Dopo tutto, il 2024 è ricco di grandi eventi come le Olimpiadi, il torneo di calcio EURO e le elezioni presidenziali statunitensi. La spesa pubblicitaria potrebbe raggiungere un livello record nel 2024 e Alphabet è nella posizione ideale per trarne il massimo profitto. Dopo la crescita dello scorso anno, il titolo non può certo essere definito a buon mercato, ma l'attuale rapporto P/E di 27 rende Alphabet il titolo più economico dei "Big 7". Gli investitori a lungo termine potrebbero anche trovare allettante il fatto che Alphabet riacquisti le proprie azioni, e in modo piuttosto attivo. Negli ultimi 5 anni, la società ha riacquistato il 10% delle proprie azioni, riducendo il volume disponibile, il che è positivo per gli azionisti esistenti. Sono in programma altri riacquisti di azioni.

 

Azioni Alphabet sul grafico D1 della piattaforma MT4 di Purple Trading

Azioni Alphabet sul grafico D1 della piattaforma MT4 di Purple Trading

 

Alphabet in tribunale

Alphabet non è tuttavia esente da rischi e ultimamente i rappresentanti dell'azienda sono stati in tribunale più spesso di quanto vorrebbero. Alphabet ha perso una controversia molto pubblicizzata con Epic Games, creatore di Fortnite, per il suo app store. Attualmente alle prese con un contenzioso sulla sua posizione di monopolio nel settore dei motori di ricerca su Internet, Alphabet potrebbe dover affrontare altre pesanti multe. Inoltre, YouTube Shorts deve affrontare la forte concorrenza di TikTok. Ciò è risultato evidente nei risultati finanziari appena pubblicati. I ricavi pubblicitari di Alphabet sono stati inferiori alle aspettative proprio a causa della forte concorrenza di Meta e TikTok.

Le azioni di Alphabet hanno quindi subito un duro colpo. Ma questa potrebbe essere un'opportunità interessante. Nel periodo a venire, le azioni di Alphabet saranno guidate principalmente dai ricavi pubblicitari (che potrebbero essere interessanti grazie agli eventi sopra citati) e dallo sviluppo dell'intelligenza artificiale. Qui Alphabet non è certo rimasta indietro e sta attualmente offrendo la propria IA generativa chiamata Gemini, che dovrebbe competere con OpenAI. Non solo la ricerca, ma anche la sezione cloud dovrebbe beneficiare dello sviluppo dell'IA. Quest'anno potrebbe essere l'anno di Alphabet.

67,90 % degli investitori al dettaglio perde il proprio capitale quando fa trading di CFD con questo fornitore.
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. 67,90 % degli investitori al dettaglio perde il proprio capitale quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se sai come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.