Questi tre titoli hanno offerto le maggiori opportunità di profitto nel 2022

Anche se quest'anno i mercati azionari non sono stati così allettanti nel senso degli investimenti tradizionali, i trader e gli speculatori che utilizzano le azioni dei CFD hanno avuto un anno eccezionale. Ma quando si tratta di opportunità di trading interessanti, le azioni di 3 società sono state superiori alla media. Nell'articolo di oggi vi diremo quali sono.
 

È da molto tempo che i mercati azionari non vedono un anno come il 2022. È già chiaro che quest'anno sarà il peggiore per i mercati azionari statunitensi dalla crisi del 2008. L'indice azionario statunitense S&P 500, ad esempio, ha perso quasi il 20% dall'inizio dell'anno. E poiché l'umore cupo si è rifiutato di abbandonare i mercati, sembra che quest'anno Babbo Natale non farà il suo tradizionale rally. Ma anche le crisi più grandi possono portare grandi opportunità. Quali sono i titoli che hanno offerto le opportunità più interessanti quest'anno? E quali sono le loro prospettive per il 2023?

Apple: cosa è andato storto?

Il gigante tecnologico californiano non ha avuto un anno così negativo da molto tempo: le azioni Apple hanno perso oltre un quarto del loro valore. Ma in estate tutto sembrava ancora roseo, visto che il prezzo delle azioni del gigante tecnologico era salito vicino ai massimi annuali. All'epoca, Apple si portava sulle spalle praticamente l'intero segmento delle grandi tecnologie statunitensi e le sue azioni non risentivano delle fluttuazioni del mercato. Le azioni di Apple sono sopravvissute all'elevata inflazione, che rende più costosi il lavoro, l'energia e i materiali, e hanno resistito anche a un dollaro statunitense molto forte, che ha ridotto i ricavi internazionali.

La performance di Apple è stata quindi quasi troppo bella per essere vera. L'azienda tecnologica californiana ha battuto le stime del mercato sia per le vendite che per gli utili, entrando nel quarto trimestre con spavalderia, dato che i risultati del terzo trimestre sono stati accolti molto positivamente dal mercato. Il fatturato di Apple è stato dell'8% rispetto all'anno precedente, con 90 miliardi di dollari, e quasi tutti i suoi prodotti (ad eccezione dell'iPhone, che ha perso solo 40 milioni di dollari) hanno ottenuto buoni risultati. Sembra che tutto filasse liscio, quindi cosa è andato storto?

Per la risposta dobbiamo guardare alla Cina. Il continuo caos delle misure anti-vaccini che sono ancora in atto in quel Paese ha avuto un impatto significativo sull'attività di Apple. La minaccia maggiore per Apple è rappresentata dalle chiusure in Cina della fabbrica Foxconn. Si tratta di uno dei più importanti produttori di iPhone. La stessa Apple ha ammesso che alcuni prodotti potrebbero scarseggiare a Natale. Si prevede che le fabbriche Foxconn non torneranno pienamente operative prima della fine di dicembre o dell'inizio di gennaio. Questo, ovviamente, è un duro colpo per Apple, visto che il Natale si avvicina inesorabilmente. Le vendite dell'iPhone 14 potrebbero essere inferiori del 5% rispetto alle previsioni iniziali. Le continue difficoltà in Cina probabilmente costringeranno Apple a spostarsi più rapidamente verso i Paesi vicini, soprattutto l'India.
 

Andamento delle azioni Apple su timeframe D1 in piattaforma MT4
Andamento delle azioni Apple su timeframe D1 in piattaforma MT4


Anno 2023: cosa aspettarsi dal prezzo delle azioni Apple?

La volatilità sembra essere sempre presente sul mercato e le azioni Apple non ne sfuggiranno. Sebbene l'azienda non abbia fornito previsioni precise per l'ultimo trimestre dell'anno, che tradizionalmente è il più forte per Apple, il mercato si aspetta un massimo storico. Si parla addirittura di vendite superiori a 125 miliardi di dollari. Vedremo quanto influiranno negativamente le chiusure in Cina, ma una sorpresa positiva potrebbe far salire nuovamente le azioni Apple.

Un altro fattore che potrebbe essere positivo per le azioni Apple nel 2023 è l'indebolimento del dollaro. Il dollaro è già sceso significativamente dai suoi massimi e potrebbe continuare a indebolirsi con l'avvicinarsi della fine del ciclo di inasprimento monetario. Ciò è positivo per le vendite all'estero. Non dimentichiamo che un dollaro più forte e l'inflazione hanno anche portato Apple ad aumentare in modo significativo i prezzi dei suoi prodotti in alcuni Paesi, rendendo molto improbabili eventuali sconti nel prossimo futuro. Tuttavia, Apple ha dimostrato più volte nella sua storia di poter prosperare praticamente sempre, il che significa che la sua quotazione attuale può apparire interessante anche per gli investitori che intendono acquistare e mantenere.

Azioni Tesla Motors: un campo minato

Le azioni Tesla sono da tempo uno dei titoli più popolari tra i nostri clienti grazie alla loro notevole volatilità. Quest'anno, le azioni Tesla sono state addirittura le seconde più scambiate dopo le azioni Apple. Considerando ciò che sta accadendo intorno alla casa automobilistica Tesla (o meglio, al suo CEO - Elon Musk), non c'è da stupirsi. Ma lasciamo da parte gli scandali di Musk per ora e concentriamoci sui numeri.

Gli utili del terzo trimestre di Tesla non sono stati molto positivi. Mentre gli utili hanno battuto le aspettative del mercato, le vendite sono state inferiori. Per la prima volta, Tesla ha consegnato meno auto di quante ne abbia prodotte. Mentre la produzione ha raggiunto la cifra record di 365.000 veicoli, ne sono stati consegnati solo 343.000 (ne erano previsti 371.000). Tesla ha attribuito l'ampio divario tra produzione e consegne alle continue difficoltà di spedizione internazionali.

Ma questa potrebbe non essere la verità. I tempi di attesa per le nuove auto Tesla sul mercato sono diminuiti. Se da un lato questo potrebbe indicare un ritmo di produzione più veloce nelle nuove fabbriche, dall'altro non dimentichiamo che la gigafactory cinese è rimasta chiusa per diverse settimane a causa del coronavirus. Un calo della domanda potrebbe benissimo essere alla base dei tempi di attesa più brevi. Le auto Tesla tendono a essere tra le più pregiate in termini di prezzo e questo segmento può essere considerato ciclico. Con i tassi di interesse in aumento e il credito sempre più costoso, molti automobilisti aspetteranno ad acquistare una nuova auto. Lo stesso Elon Musk ha addirittura incolpato la Fed americana per i problemi di Tesla su Twitter. E questo ci porta a un'altra spina nel fianco dei fan di Tesla.
 

Andamento delle azioni Tesla sul timeframe H4 nella piattaforma MT4
Andamento delle azioni Tesla sul timeframe H4 nella piattaforma MT4
 

Come sarà il 2023 per Tesla?

Molto probabilmente continuerà a dipendere da Twitter. Elon Musk ha già venduto oltre 23 miliardi di dollari in azioni Tesla quest'anno per finanziare l'acquisizione di Twitter. Inutile dire che si è trattato di un'acquisizione estremamente strapagata che gli è costata 44 miliardi di dollari (mentre il valore stimato dell'azienda è attualmente inferiore ai 10 miliardi di dollari). Twitter è in costante perdita e Elon Musk potrebbe continuare a vendere azioni dei motori Tesla anche l'anno prossimo. I tassi di interesse saranno alti per tutto il prossimo anno e la minaccia di una recessione che incombe su tutto il mondo è un grosso problema per le aziende di auto di lusso.

Inoltre, Tesla continua a rimandare il suo progetto Cybertruck, cosa che non rende molto felici i suoi fan. Anche la possibile IPO di una delle altre società di Musk - Starlink o SpaceX - potrebbe essere un problema sorprendente. A questo punto, sembra che molti attuali azionisti di Tesla preferirebbero vendere alcune delle loro azioni per acquistare quelle di Startlink o SpaceX. Sebbene entrambe le IPO siano probabilmente lontane diversi anni, i problemi di liquidità potrebbero accelerare il processo. Inoltre, le azioni Tesla sono ancora molto sopravvalutate: il loro rapporto P/E è di 46, rispetto agli attuali 3 di BMW. Le azioni di Tesla sono destinate a diventare un vero e proprio regno della volatilità nel 2023.

Moderna - Rimbalzo del gatto morto? O l'opportunità del decennio?

Se avessimo pubblicato questo articolo in ottobre, questo produttore di vaccini non avrebbe ricevuto molte lodi. All'epoca, infatti, le azioni di Moderna erano scese di quasi la metà dall'inizio dell'anno. Da allora, tuttavia, le azioni Moderna hanno registrato un'impennata incredibile, guadagnando oltre il 60% in meno di due mesi. Questa crescita è giustificata? O dovremmo chiamarla "rimbalzo del gatto morto", il termine che usiamo per descrivere l'ultimo rialzo di un'azione prima del successivo crollo?

Tuttavia, questo termine potrebbe essere troppo severo. La verità è che le azioni Moderna hanno prosperato durante il periodo del coronavirus e, grazie ad esso, la società è ora ben finanziata. Tuttavia, con il progressivo declino dell'interesse per il coronavirus, è diminuito anche l'interesse degli investitori per le azioni Moderna. Esse sono diventate un rifugio per gli speculatori. Ma vediamo più da vicino la graduale caduta e il successivo rialzo delle azioni Moderna.

Secondo alcuni fondamentali, Moderna appare attualmente molto sottovalutata. Ad esempio, il rapporto P/E (il rapporto tra il prezzo delle azioni e gli utili per azione) è di circa 7, un valore estremamente basso. Tuttavia, un valore così basso segnala già che qualcosa non va nell'azienda. Moderna ha tratto grande profitto dalle vendite di vaccini e vaccini di richiamo e registra ancora un'elevata domanda dei suoi prodotti.

Tuttavia, il mondo sta lentamente dimenticando il coronavirus o almeno sta imparando a conviverci. Anche gli alti profitti e i numeri degli ordini non hanno impressionato gli investitori nel mercato orso di quest'anno. Essi vedono Moderna come condannata senza nuovi prodotti a causa della sua dipendenza dai vaccini anti-coronavirus. L'anno scorso l'azienda ha registrato un enorme profitto di oltre 12 miliardi di dollari, ma da allora tutti gli utili trimestrali sono diminuiti, cosa che gli investitori non vedono di buon occhio. Tuttavia, sarebbe ingiusto cancellare prematuramente le azioni Moderna. Vediamo le ragioni della crescita degli ultimi due mesi e le prospettive future.
 

Sviluppo delle azioni Moderna sul timeframe D1 nella piattaforma MT4
Sviluppo delle azioni Moderna sul timeframe D1 nella piattaforma MT4
 

Cosa porterà il 2023 alle azioni Moderna?

Sarebbe un errore considerare Moderna come un pony da una botta e via. Sebbene un passo positivo per la formazione del prezzo delle azioni Moderna sia stato sicuramente l'approvazione da parte dell'FDA statunitense di un booster per il covid per i bambini, per la principale spinta al prezzo dobbiamo guardare altrove.

Il cancro della pelle è uno dei tipi di tumore più comuni e, se non trattato, può avere conseguenze fatali. È contro questo tipo di malattia che Moderna, insieme a Merck, ha sviluppato un vaccino di grande successo. Infatti, i test condotti finora dimostrano che i pazienti che hanno utilizzato il vaccino hanno fino al 44% di possibilità in meno di morire o di recidivare. Purtroppo, poiché il melanoma, a differenza del covide, non può essere classificato come una malattia episodica, questi vaccini potrebbero essere una fonte di guadagno per Moderna per anni e forse decenni a venire.

Il vaccino dovrebbe passare alla fase 3 di sperimentazione l'anno prossimo. Pertanto, i ricavi dei vaccini contro il coronavirus continueranno a diminuire nel tempo, ma Moderna potrebbe avere presto un altro asso nella manica. Gli speculatori dovrebbero tenere d'occhio le notizie su un nuovo vaccino contro il melanoma, perché è probabile che le azioni di Moderna salgano e scendano a causa di questo.

Apri un conto e fai trading con noi!


Il tuo capitale è a rischio.
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria.  76,60 % degli investitori al dettaglio perde il proprio capitale quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se sai come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.