I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria.  67,30% degli investitori al dettaglio perde il proprio capitale quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se sai come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Panoramica dell'oscillazione - Settimana 26​ 2022

Dopo una correzione al rialzo di breve durata, gli indici hanno ripreso il loro trend ribassista e hanno chiuso la settimana in rosso. Insieme al sentimento di rischio, le valute delle materie prime si sono indebolite, così come la sterlina e l'euro. L'oro sta perdendo terreno come strumento di protezione dall'inflazione ed è tornato sotto i 1.800 dollari l'oncia. Il dollaro USA, invece, è ancora la valuta più forte nonostante l'incombente recessione.

Dati macroeconomici

Il numero di vendite di nuove case negli Stati Uniti per il mese di maggio ha raggiunto le 696.000 unità, battendo le aspettative di 588.000 unità. Si tratta di una notizia positiva.

 

D'altra parte, la notizia negativa è il calo della fiducia dei consumatori, che ha raggiunto 98,7 a maggio (103,2 il mese precedente). Il calo della fiducia dei consumatori dovrebbe influenzare la spesa dei consumatori. È evidente che i consumatori americani sono riluttanti a spendere in tempi di aumento dei prezzi e stanno accumulando risparmi per il futuro. Ciò contribuisce ovviamente al rallentamento dell'economia e il rischio di una recessione negli Stati Uniti si sta quindi rafforzando. Ciò è stato confermato dai dati sul PIL, che è sceso per il terzo mese consecutivo.

 

Il mese scorso il calo del PIL è stato dell'1,6%. Il PIL è stato quindi negativo nel 1° trimestre 2022. Se sarà negativo anche nel 2° trimestre del 2022, sarà una conferma ufficiale della recessione definita da due trimestri negativi di fila. Questa settimana Jerome Powell ha suggerito che il rischio che l'economia venga danneggiata da tassi più alti è meno importante del ripristino della stabilità dei prezzi. Ciò accresce i timori che un rallentamento dell'economia statunitense possa trascinare con sé il mondo intero. Pertanto, in un periodo in cui le banche centrali stanno affrontando il problema dell'inflazione, questo rischio sarà il punto di riferimento per un po' di tempo. 

 

Questa situazione è positiva per il dollaro USA, considerato dagli investitori un bene rifugio in tempi di incertezza. Il dollaro rimane quindi vicino ai massimi di quest'anno.  Sebbene il rendimento dei Treasury statunitensi a 10 anni sia sceso sotto il 3%, la tendenza generale dei rendimenti obbligazionari è ancora al rialzo.

swing 26-22 obr-1

Figura 1: Rendimenti obbligazionari decennali USA e indice USD sul grafico giornaliero

 

L'indice SP 500

Il rafforzamento dell'indice SP 500 che abbiamo visto nella settimana del 20 giugno è stato in realtà solo una correzione a breve termine della tendenza generale al ribasso, come abbiamo suggerito in precedenza. La scorsa settimana si è verificato un altro sell-off e quindi la tendenza generale al ribasso dell'indice continua. 


swing 26-22 obr-2

 Figura 2: L'SP 500 sul grafico H4 e D1

Secondo il grafico H4, la resistenza più vicina si trova nell'intervallo 3.810-3.820. La resistenza successiva è a 3.930 - 3.950. Il supporto è a 3.640 - 3.670. 

Indice DAX tedesco

L'indice Ifo Business Climate tedesco, che misura le aspettative di produttori, costruttori e venditori per i prossimi 6 mesi, ha continuato a mostrare un valore di 92,3, in peggioramento rispetto al mese precedente quando il valore dell'indice era 93,0. Il calo della lettura suggerisce un certo pessimismo, accentuato dalle attuali incertezze del mercato, che includono l'impatto della guerra in Ucraina e l'alta inflazione, che in Germania per il mese di giugno è stata del 7,6% su base annua. Tuttavia, l'inflazione è scesa dello 0,1% su base mensile.

 

Anche il mercato del lavoro ha mostrato problemi. Il numero di disoccupati in Germania è aumentato di 133.000 unità, mentre il mercato si aspettava un calo di 6.000 unità. Si tratta di una notizia molto negativa, che ha innescato un forte sell-off sul Dax giovedì.

D'altro canto, le vendite al dettaglio sono state positive, con un aumento dello 0,6% a maggio, mentre ad aprile si era registrato un calo del 5,4%.



swing 26-22 obr-3

Figura 3: Indice DAX tedesco su grafico H4 e giornaliero

Secondo il grafico H4, il DAX ha rotto il supporto a 12.850, che ora è diventato la nuova resistenza, situata nell'intervallo 12.820-12.850. La prossima resistenza secondo il grafico H4 è a 13.280 - 13.375. Il forte supporto secondo il grafico giornaliero è a 12.443 - 12.620, a cui il prezzo si sta attualmente avvicinando. 

Inflazione dell'Eurozona a un nuovo record

L'inflazione al consumo dell'Eurozona ha raggiunto un altro record a giugno, con un aumento dell'8,6% su base annua. Questo dato è superiore alle aspettative degli analisti, che avevano previsto un aumento dell'8,4%. L'inflazione continua quindi a salire, per cui l'aspettativa che la BCE possa aumentare i tassi di oltre lo 0,25% a luglio è in linea con l'obiettivo e questo potrebbe sostenere la crescita dell'euro. D'altro canto, la forza del dollaro potrebbe continuare a frenare i tori sull'euro. 


swing 26-22 obr-4
Figura 4: EUR/USD su grafico H4 e giornaliero

La resistenza più vicina secondo il grafico H4 è a 1,048 - 1,0500. La prossima resistenza è a 1,0600 - 1,0610. Il supporto è a 1,0360 - 1,0380.

L'oro ha rotto il prezzo di 1.800 dollari

L'andamento dell'oro ha confermato ancora una volta che gli investitori preferiscono le obbligazioni statunitensi all'oro, che, oltre ad essere considerato un "porto sicuro" insieme al dollaro USA, porta anche un rendimento piccolo ma comunque certo. Il dollaro forte non è una buona notizia per l'oro, che è sceso sotto il supporto chiave di 1.800 dollari per oncia. 


swing 26-22 obr-5

Figura 5: Oro su grafico H4 e giornaliero

La resistenza più vicina secondo il grafico H4 si trova quindi nella zona di 1.800-1.807 dollari per oncia. Al di sotto di questa resistenza abbiamo diversi supporti. Il valore più vicino è di 1 780-1 787 USD per oncia.

Apri un conto e inizia a investire con Purple Trading


Il tuo capitale è a rischio.