I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria.  63,00% degli investitori al dettaglio perde il proprio capitale quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se sai come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

La panoramica dello swing - Settimana 17 

I principali indici azionari hanno continuato la loro correzione e hanno testato forti livelli di supporto. Al contrario, il dollaro USA si è rafforzato fortemente ed è al suo livello più alto da gennaio 2017. Il rafforzamento del dollaro ha avuto un impatto negativo sul valore dell'euro e delle materie prime come l'oro, che è sceso sotto i 1.900 dollari per oncia. La Banca del Giappone ha mantenuto bassi i tassi di interesse e lo yen ha rotto il livello magico 130 per dollaro.

L'indice USD si è rafforzato di nuovo, ma il PIL statunitense è diminuito

La fiducia dei consumatori statunitensi nel mese di aprile è arrivata a 107,3, un leggero calo rispetto al mese precedente, quando la fiducia dei consumatori era 107,6.

 

I dati del PIL statunitense sono stati sorprendenti. L'economia statunitense è diminuita dell'1,4% nel 1Q 2022 (nel trimestre precedente l'economia era cresciuta del 6,4%). Questo forte calo ha sorpreso anche gli analisti che si aspettavano una crescita dell'economia dell'1,1%. Questo risultato è influenzato dall'Omicron, che ha causato l'arresto dell'economia per un periodo più lungo del previsto all'inizio di quest'anno. 

 

La riunione della Fed prevista per la prossima settimana, il 4 maggio, sarà calda. Infatti, anche i funzionari della Fed più dovish sono già propensi a un aumento dei tassi dello 0,5%. Alla fine dell'anno, possiamo aspettarci un tasso intorno al 2,5%.

 

I rendimenti delle obbligazioni americane a 10 anni continuano a rafforzarsi sulla scia di queste aspettative. Anche il dollaro USA si sta rafforzando ed è già al suo livello più alto da gennaio 2017, superando il livello 103. 




swing 17-22 obr-1

Figura 1: I rendimenti delle obbligazioni decennali statunitensi e l'indice USD sul grafico giornaliero

 

La stagione degli utili è in corso nelle azioni

La stagione degli utili è in pieno svolgimento. I risultati di Amazon sono stati deludenti. Mentre le entrate sono aumentate del 7% raggiungendo 116,4 miliardi di dollari nel primo trimestre (le entrate erano di 108,5 miliardi di dollari nello stesso periodo dell'anno scorso), la società ha registrato una perdita totale di 8,1 miliardi di dollari, che si traduce in una perdita di 7,56 dollari per azione. Questa perdita, tuttavia, non è dovuta alle attività operative, ma è il risultato della rivalutazione della partecipazione in Rivian Automotive.

 

Facebook, d'altra parte, ha sorpreso in modo positivo postando una crescita degli utenti inaspettatamente forte, un segno che la sua app Instagram è in grado di competere con Tik Tok. Tuttavia, la crescita delle entrate del 6,6% è stata la più bassa nella storia dell'azienda. 

 

Anche Apple è stata una sorpresa positiva, riportando un utile per azione di 1,52 dollari (la previsione degli analisti era di 1,43 dollari) e una crescita delle entrate di 97,3 miliardi di dollari, in aumento dell'8,6% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Tuttavia, l'azienda ha avvertito che le operazioni chiuse in Russia, il blocco in Cina a causa del coronavirus e le interruzioni di fornitura avranno un impatto negativo sui guadagni nel prossimo trimestre.  


swing 17-22 obr-2

Figura 2: L'SP 500 sul grafico H4 e D1


In termini di analisi tecnica, l'indice US SP 500 è in una tendenza al ribasso e ha raggiunto un importante livello di supporto sul grafico giornaliero la scorsa settimana, che si trova a 4.150. Ha rimbalzato verso l'alto da questo supporto alla resistenza secondo il grafico 4 H che è 4.308 - 4.313. La prossima resistenza secondo il grafico H4 è 4.360 - 4.365.  La forte resistenza è a 4.500.
 

Indice DAX tedesco

Gli uomini d'affari tedeschi sono ottimisti sullo sviluppo dell'economia tedesca nei prossimi 6 mesi, come indicato dall'indice Ifo Business Climate Index, che ha raggiunto 91.8 per aprile (l'aspettativa era 89.1). Tuttavia, questo non ha avuto un effetto significativo sul movimento dell'indice e ha continuato nella sua correzione al ribasso.


swing 17-22 obr-3

Figura 3: Indice DAX tedesco su H4 e grafico giornaliero

L'indice è sotto la SMA 100 sia sul grafico giornaliero che su quello H4, confermando il sentimento ribassista. Il supporto più vicino secondo l'H4 è 13.600 - 13.650. La resistenza è 14.180 - 14.200. La prossima resistenza è 14.592 - 14.632.

 

L'euro è sceso sotto 1,05

L'euro ha perso significativamente la scorsa settimana. Mentre le elezioni francesi hanno portato sollievo ai mercati quando Emmanuel Macron ha difeso la presidenza, le tensioni geopolitiche in Ucraina continuano a pesare sulla valuta europea. Anche il dollaro forte sta avendo un impatto sulla coppia EUR/USD, spingendo la coppia verso il basso. Il prezzo è sceso sotto 1,05, il livello più basso da gennaio 2017.

 


swing 17-22 obr-4

 Figura 4: EURUSD su H4 e grafico giornaliero

L'euro ha rotto l'importante supporto a 1,0650 - 1,071, che ora è diventato la nuova resistenza. Il nuovo supporto si è formato nel gennaio 2017 ed è intorno al livello 1,0350 - 1,040.

 

La banca centrale giapponese continua a sostenere la fragile economia

La Banca del Giappone giovedì ha rafforzato il suo impegno a mantenere i tassi di interesse a livelli molto bassi, impegnandosi a comprare quotidianamente quantità illimitate di titoli di stato a 10 anni, scatenando un nuovo sell-off nello yen e ravvivando i titoli di stato. Con questo impegno, la BOJ sta cercando di sostenere un'economia fragile, anche se un'impennata dei prezzi delle materie prime sta spingendo l'inflazione verso l'alto.

 

La decisione mette il Giappone nella posizione opposta alle altre grandi economie, che si stanno muovendo verso una politica monetaria più stretta per combattere l'impennata dei prezzi.



swing 17-22 obr-5

Figura 5: La coppia USD/JPY sul grafico mensile e giornaliero
 

Nelle nuove previsioni trimestrali, la banca centrale ha previsto che l'inflazione di base al consumo raggiunga l'1,9% nell'anno fiscale in corso, per poi scendere all'1,1% negli anni fiscali 2023 e 2024, un'indicazione che considera transitori gli attuali aumenti dei prezzi dovuti alla spinta dei costi.

 

Sulla scia di questa decisione, lo yen giapponese ha continuato a indebolirsi e ha già superato il magico livello 130 per dollaro.
 

Il dollaro forte batte anche l'oro

L'anticipazione di un'azione aggressiva della Fed contro l'inflazione, che sta sostenendo il dollaro americano, sta avendo un impatto negativo sull'oro. Anche l'aumento dei rendimenti dei titoli di stato americani è un problema per il metallo giallo. Questo ha messo l'oro sotto pressione, che ha raggiunto il picco giovedì, quando il prezzo ha raggiunto 1.872 dollari per oncia d'oro. Ma poi l'oro ha iniziato a rafforzarsi. In effetti, il declino del PIL degli Stati Uniti potrebbe essere stato una sorta di avvertimento per la Fed e impedire loro di stringere l'economia troppo rapidamente, il che ha aiutato l'oro, nel breve termine, a rimbalzare da un forte supporto.


swing 17-22 obr-6

Figura 6: L'oro su H4 e grafico giornaliero

Il forte supporto per l'oro è a 1.869 - 1.878 dollari per oncia. C'è una confluenza di resistenza orizzontale e la media mobile SMA 100 sul grafico giornaliero. La resistenza più vicina secondo il grafico H4 è 1 907 - 1 910 USD per oncia. La forte resistenza secondo il grafico giornaliero è poi 1 977 - 2 000 USD per oncia d'oro. Le medie mobili sul grafico H4 possono anche essere usate come resistenza. La linea arancione è la EMA 50 e la linea blu è la SMA 100.