I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria.  63,00% degli investitori al dettaglio perde il proprio capitale quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se sai come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Consigli per gestire il denaro nel modo migliore

Tutti i mercati finanziari, anche quello del Forex, implicano dei rischi da non sottovalutare. Molti professionisti lavorano alacremente per ridurre il fattore rischio o, se possibile, eliminarlo del tutto.

La gestione del denaro, o money management, è la disciplina che aiuta i trader a minimizzare tale rischio e gestire le proprie finanze in modo che, nel tempo, non si verifichino perdite superflue né minacce al conto di trading, che normalmente si verificherebbero se non si adottasse questo approccio.

Se puntiamo a gestire il denaro nel modo migliore, cos’è che non possiamo dimenticare?

  • Non rischiare più di quanto puoi permetterti di perdere
  • Usa la leva responsabilmente
  • Usa gli ordini Limit per preservare il tuo capitale
  • Fai trading su coppie di valute con correlazione 0 o negativa
 
  1. Non rischiare più di quanto puoi permetterti di perdere

    Chi inizia a fare trading Forex lo fa sempre con un obiettivo: riuscire a guadagnare. Purtroppo, inizialmente molti pensano che nel Forex e nel mondo del trading in generale, basti aspettare e prima o poi si otterranno ricchezze smisurate. Anche se qualche fortunato riesce a diventare ricco in questo modo, non funziona proprio così: chi ci prova, solitamente, finisce con un conto ridotto a zero.

    In questi casi, il motivo di solito è simile: per diventare ricchi in fretta, questi trader corrono rischi enormi, spesso con posizioni molto grandi. Il loro conto di trading arriva quindi a zero, e per loro il “gioco” finisce prima ancora di essere iniziato.

    Per impedire che queste situazioni si verifichino, ti consigliamo di seguire le regole di gestione del denaro. La prima regola è non rischiare mai più di quanto puoi permetterti di perdere, e contenere le potenziali perdite su una posizione in modo che non superino una certa percentuale del saldo del conto (solitamente 2/5%).
     

  2. Usa la leva responsabilmente

    La leva è fondamentale affinché il valore delle tue posizioni aumenti, ma si rivela un incubo quando le posizioni aperte sono in perdita.

    L’effetto della leva consente di coprire il margine tramite fondi esterni. Una leva 1:10, ad esempio, consente ai trader di aprire una posizione da 1.000 $ anche se hanno solamente 100 $. Il vantaggio di uno strumento del genere sta nel fatto che se, ad esempio, il tasso di cambio sale del 10%, il trader ottiene un profitto del 10% su 1000 $ (profitto: 100 USD). La stessa regola si applica però alle perdite: ecco perché è necessario gestire il rischio con molta attenzione.
     

  3. Usa gli ordini Limit per preservare il tuo capitale

    L’utilizzo di ordini Limit come Stop Loss e Take Profit è un altro esempio di come sia possibile proteggere il capitale a disposizione con una gestione del denaro adeguata.

    Stop-Loss - solitamente si usano per chiudere immediatamente una posizione quando raggiungerà una certa perdita (in automatico).
    Take-Profit - serve allo scopo opposto: chiude la posizione una volta raggiunto un certo profitto. Il vantaggio è che come lo Stop Loss, anche il Take Profit è del tutto automatizzato.
     

  4. Fai trading su coppie di valute con correlazione 0 o negativa

    L’ultimo consiglio di oggi per arrivare a una gestione del denaro ottimale è scegliere coppie di valute che nel tempo raggiungeranno risultati molto diversi all’interno del tuo portfolio.

    Per capire se due coppie di valute si muovono nella stessa direzione o meno, usiamo la correlazione tra valute. Il valore della correlazione va in un range da +1,00 a -1,00. Più il valore si avvicina a +1,00, più è forte la correlazione tra due coppie di valute. Al contrario, se il dato scende vicino a -1,00, vuol dire che le coppie su muovono in direzione opposta. Un valore vicino allo zero indica che le due coppie non hanno alcun legame, e che il movimento nel tempo dell’una non dipende dal movimento dell’altra./p>

    Dal punto di vista della riduzione del rischio, è meglio che la correlazione tra le coppie di valute su cui fai trading non sia positiva: solo in questo modo potrai aumentare le possibilità che in caso di sviluppo negativo di una coppia di valute, anche le altre su cui fai trading seguano la stessa traiettoria.

Apri un conto e fai trading con noi!


Il tuo capitale è a rischio.