I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria.  67,30% degli investitori al dettaglio perde il proprio capitale quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se sai come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

TOP 3 titoli CFD più irresistibili dell'estate: Uber, Zoom, Apple

I mercati sono stati in rialzo per gran parte dell'estate, ma le ultime settimane hanno interrotto la tendenza al rialzo. L'alta volatilità continua a tentare i trader che continuano a raccogliere i frutti dei mercati quest'anno. Vi presentiamo un riepilogo dei 3 titoli più scambiati da Purple Trading nei mesi di luglio e agosto. Cosa c'è dietro la loro popolarità e quali sono le prospettive per il futuro? Potete leggere tutto questo nell'articolo di oggi.

Uber: ancora una volta la strada è in salita?

Dall'inizio di luglio le azioni di Uber sono aumentate di quasi il 40%, ma non senza grandi oscillazioni: nell'ultimo mese il titolo è sceso di quasi il 10%. Le azioni Uber hanno quindi favorito gli speculatori in entrambe le direzioni. Non sorprende quindi che le azioni Uber CFD siano state le più popolari tra i clienti di Purple Trading durante i mesi estivi. Nonostante gli ultimi due mesi relativamente buoni, la corsa di Uber quest'anno è stata piena di ostacoli. La società ha perso un terzo della sua capitalizzazione dall'inizio dell'anno e si è indebolita altrettanto rispetto al prezzo della sua IPO nel 2019.
 


Grafico 1: Azioni Uber sulla piattaforma MT4 sul timeframe H4 insieme alle medie mobili a 50 e 100 giorni


Il grande calo delle azioni di Uber non sorprende più di tanto se si considerano i risultati del primo trimestre della società. Mentre il fatturato di Uber è cresciuto di un rispettabile 136% rispetto all'anno precedente, raggiungendo i 6,9 miliardi di dollari, la perdita netta in termini di dollari è stata di 5,9 miliardi di dollari, a causa del fallimento degli investimenti in Grab, Aurora e DiDi. Il secondo trimestre è andato leggermente meglio, con una riduzione della perdita a 2,7 miliardi di dollari. La maggior parte della perdita è stata ancora una volta dovuta agli investimenti in Grab e Aurora.
 

Le previsioni sui ricavi sono state più positive e hanno battuto nettamente le aspettative, raggiungendo gli 8,07 miliardi di dollari. Tuttavia, i prossimi mesi potrebbero essere molto difficili per Uber, poiché i prezzi elevati del carburante rendono i servizi di Uber più costosi e un'eventuale recessione potrebbe avere un impatto significativo sui ricavi dell'azienda. L'attività di Uber può essere descritta come piuttosto ciclica e, in tempi di recessione, l'azienda potrebbe risentirne. Inoltre, i ricavi provenienti dai mercati al di fuori degli Stati Uniti potrebbero essere significativamente influenzati dalla forza del dollaro americano.
 

Tuttavia, Uber beneficia anche dell'elevata domanda di autisti che offrono i loro servizi a Uber. Nel secondo trimestre, le richieste di nuovi autisti sono aumentate del 76% rispetto all'anno precedente. Pertanto, l'aumento dell'inflazione e del costo della vita potrebbe avere implicazioni positive per Uber, in quanto sempre più persone cercano un'altra fonte di reddito. È quindi evidente che molti fattori metteranno sotto pressione Uber e il suo titolo rimarrà volatile. Quindi Uber merita sicuramente ulteriore attenzione.

Zoom - il vincitore del coronavirus continua a sanguinare

Zoom Technologies, una società di chiamate online, è stata una delle maggiori vincitrici dell'era del coronavirus. Lo dimostra la crescita senza precedenti registrata da questo titolo nel 2020. Infatti, ha guadagnato più dell'800% nei primi 10 mesi dell'anno. Tuttavia, la caduta successiva è stata più ripida. Negli ultimi 12 mesi, le azioni Zoom sono addirittura scese di oltre il 70%. Quindi, se siete in grado di padroneggiare l'arte dello shorting, le azioni Zoom potrebbero essere un obiettivo remunerativo per voi. storia.
 


Grafico 2: Zoom azioni nella piattaforma MT4 sul timeframe H4 insieme alle medie mobili a 50 e 100 giorni


Secondo i risultati economici del secondo trimestre dell'anno, è evidente che il periodo difficile non è finito, anzi. I ricavi sono cresciuti solo dell'8% rispetto all'anno precedente, raggiungendo 1,1 miliardi di dollari, un risultato molto deludente per i mercati. Una crescita dei ricavi dell'8% su base annua è molto debole per una giovane azienda tecnologica. Zoom ha realizzato un utile di 45 milioni di dollari. Tuttavia, è diminuito di oltre 270 milioni di dollari su base annua. Zoom ha in parte imputato l'indebolimento degli utili al dollaro molto forte, che ha un impatto negativo sulle vendite all'estero. Tuttavia, il dollaro continua a rafforzarsi e il terzo trimestre potrebbe essere ancora più debole. È quindi probabile che l'utile diminuisca ulteriormente nel terzo trimestre.
 

Inoltre, Zoom ha un concorrente molto forte sotto forma di una delle più grandi aziende del mondo: Microsoft. I suoi Team le stanno rubando gran parte dei clienti. Non dobbiamo inoltre dimenticare la concorrenza di Cisco e Google. Con l'aumento dei prezzi dell'energia, è possibile che le persone preferiscano lavorare dall'ufficio a casa propria. Per Zoom, come per molti di noi, potrebbe essere un inverno difficile.

Apple: un'opportunità di acquisto prima dell'introduzione dell'iPhone 14?

La terza società più scambiata durante l'estate è stata Apple. Quest'anno ha avuto un "successo" relativo, con le azioni in calo del 14%. Certo, non è un miracolo: siamo abituati a performance migliori da parte di Apple. Ma l'azienda ha almeno superato l'S&P 500, che nello stesso periodo ha perso oltre il 18%. La sua componente più importante, come altre aziende, ha avuto un anno difficile. Proprio quando i negozi Apple in tutto il mondo hanno finalmente riaperto i battenti, la Russia è entrata in Ucraina. All'inizio di marzo Apple ha quindi interrotto le vendite dei suoi prodotti in tutta la Russia. Sebbene la Russia rappresenti solo l'1% del fatturato totale di Apple, il problema più grande è l'aumento del costo delle materie prime e dell'energia a seguito dell'incursione russa in Ucraina. Come altre aziende, anche Apple sta lottando contro il dollaro forte, che ha un impatto negativo sulle vendite al di fuori degli Stati Uniti. Nel 2021, Apple genererà circa ⅔ delle sue vendite totali al di fuori degli Stati Uniti.
 


Grafico 3: Azioni di Zoom Technologies sulla piattaforma MT4 sul timeframe H4 insieme alle medie mobili a 50 e 100 giorni


Nonostante le suddette difficoltà, i recenti risultati economici dell'azienda sono stati piuttosto buoni. I ricavi sono cresciuti del 2% rispetto all'anno precedente, raggiungendo gli 83 miliardi di dollari e gli utili hanno raggiunto i 19,4 miliardi di dollari. Entrambi gli indicatori hanno superato le aspettative. Anche la crescita dei margini è incoraggiante, salendo al 43,26% nell'ultimo trimestre. Inoltre, Apple prevede di introdurre nuovi prodotti nel trimestre in corso. Dovremmo vedere una nuova linea di telefoni iPhone 14, l'Apple Watch 8 e le cuffie AirPods. Si avvicina anche la stagione natalizia, che è letteralmente una miniera d'oro per Apple. Il quarto trimestre è tradizionalmente il più forte per l'azienda.
 

Si tratta quindi di una buona opportunità di acquisto? Storicamente, l'introduzione di nuovi prodotti non ha avuto un grande impatto sul prezzo delle azioni, quindi i trader dovrebbero concentrarsi maggiormente sui fondamentali. Sebbene Apple sia in grado di prosperare praticamente in qualsiasi situazione, il rallentamento della crescita dei ricavi della sezione servizi, che è stata un grande motore negli ultimi trimestri, e la carenza di componenti sono allarmanti. Quest'ultima ha avuto un impatto negativo di circa 4 miliardi di dollari lo scorso trimestre. Pertanto, fino all'annuncio dei risultati del terzo trimestre, il titolo Apple è destinato a fluttuare in base al sentimento generale del mercato. Quest'ultimo è stato piuttosto negativo nelle ultime settimane.

CFD - Contratto per differenza
Mostra la risposta
È uno strumento di trading, il cui valore deriva dallo strumento sottostante, che può essere ad esempio un indice azionario o un contratto future. Il regolamento di questo tipo di strumento è sempre effettuato finanziariamente, pertanto il cliente specula sulla differenza del valore futuro dello strumento sottostante, senza possederlo.
 
Valute di materie prime
Mostra la risposta
Tra queste, il dollaro canadese (CAD), il dollaro australiano (AUD) e il dollaro neozelandese (NZD). Il valore di queste valute è influenzato dal valore delle materie prime prodotte dai paesi. Ad esempio, il CAD è influenzato dal prezzo del petrolio, l'AUD dal prezzo dell'oro, del minerale di ferro e del carbone e il NZD dal prezzo della produzione lattiero-casearia.
Analisi fondamentale
Mostra la risposta
Nell'analisi fondamentale, il mercato forex viene analizzato utilizzando dati macroeconomici, fattori sociali o politici che possono influenzare la domanda di un determinato strumento.
Long (lungo)
Mostra la risposta
Una posizione lunga (speculazione lunga) è un'operazione che un trader effettua quando si aspetta un rialzo del mercato. Pertanto, il trader acquisterà l'asset in questione (BUY). La posizione si rivaluterà quando il prezzo dello strumento aumenterà.
Posizione short (corta)
Mostra la risposta
Le posizioni corte (speculazione corta) sono quelle che speculano su un calo del prezzo di uno strumento.
Volatilità
Mostra la risposta
La volatilità indica la volatilità del prezzo dell'asset. Indica la quantità e la frequenza delle variazioni di prezzo. Un'alta volatilità aumenta il rischio, mentre una bassa volatilità lo diminuisce.