I CFD sono strumenti complessi, caratterizzati da un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva. Il 69,50 % dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo provider. Occorre considerare attentamente se ci si può permettere il rischio di perdere soldi.

Panoramica dello Swing - Settimana 4

Il sell-off degli indici azionari è continuato la scorsa settimana. Il NASDAQ è già più del 17% al di sotto del suo picco e l'SP 500 sta perdendo l'11%. L'euro ha rotto il supporto chiave e neanche l'oro ha ottenuto buoni risultati poiché è sceso al di sotto di $ 1.800 l'oncia. D'altra parte, il dollaro USA si è rafforzato, raggiungendo il livello più alto da luglio 2021. La ragione di questo sviluppo è stata la riunione della Fed statunitense e le crescenti tensioni sull'Ucraina.

La riunione della Fed

La notizia di gran lunga più importante della scorsa settimana è stata la riunione della Fed. Nella riunione di mercoledì, la Fed ha deciso di lasciare i tassi di interesse invariati vicino allo zero. Tuttavia, la Fed ha lasciato intendere che è probabile che a marzo aumenterà i tassi, come ampiamente previsto, e ha confermato i piani per porre fine agli acquisti di obbligazioni questo mese. Ci sarà poi una fase di significativa riduzione dell'ammontare delle attività detenute dalla banca centrale.

Il mercato dei future sui fondi federali sta scontando quasi cinque rialzi dei tassi quest'anno sulla scia delle osservazioni di Powell. La prospettiva di rialzi dei tassi di interesse statunitensi più rapidi o maggiori ha aiutato il dollaro a salire al suo valore più alto in sette mesi. L'indice USD ha sfondato il livello di resistenza a 97,00.



Figura 1: rendimento del titolo di Stato a 10 anni sul grafico 4H e indice USD sul grafico giornaliero


Il rendimento del titolo di Stato decennale di riferimento è salito all'1,869%. La domanda di titoli del Tesoro USA funge quindi da carburante per il rafforzamento del dollaro USA.


I dati macroeconomici statunitensi

L'economia statunitense è cresciuta a un tasso annualizzato del 6,9% nel quarto trimestre del 2021, molto più alto del 2,3% nel terzo trimestre e ben al di sopra delle previsioni del 5,5%. Questa è la più forte crescita del PIL in cinque trimestri. Tenendo conto dell'intero anno 2021, l'economia è cresciuta del 5,7%, la più alta dal 1984.



Figura 2: PIL trimestrale negli Stati Uniti


La domanda è come la Fed valuterà questi dati forti. Paradossalmente, dati forti potrebbero avere un impatto negativo sugli indici azionari a causa dei timori che la Fed avrebbe un argomento per inasprire l'economia in modo più significativo.
 

NASDAQ e SP500

Wall Street si è fortemente indebolita la scorsa settimana. Tuttavia, entrambi gli indici hanno raggiunto forti supporti. Un mix di notizie economiche positive con utili aziendali misti, disordini geopolitici e la prospettiva di un'economia inasprimento hanno portato a una maggiore volatilità dei mercati. Pertanto, per tutto il mese di gennaio c'è stata una grande incertezza sui mercati.

"Questo mercato è schizofrenico", ha affermato Tim Ghriskey, senior portfolio strategist di Ingalls & Snyder a New York. "Ci sono alcune persone che credono che tutto ciò che è negativo sia già stato visto, e ci sono altri che credono che il peggio debba ancora venire"./p>

Al di là dei risultati economici, le tensioni geopolitiche stanno pesando sul mercato poiché la Russia continua a formare truppe lungo il confine con l'Ucraina mentre i diplomatici cercano di prevenire i conflitti nella regione.

Abbiamo entrambi gli indici nella Figura 3 del grafico giornaliero. In entrambi i casi vediamo che la correzione dal chiaro trend rialzista si è approfondita. L'indice NASDAQ ha già svalutato oltre il 17% dal suo picco e l'SP 500 ha perso più dell'11%. Questo calo attirerà alcuni investitori ad acquistarlo.

 

Figura 3: indici US NASDAQ e SP 500 sul grafico D1

La correzione degli indici è forte ma ci sono segnali di consolidamento di questo calo. Il 24 gennaio, sul grafico giornaliero di entrambi gli indici si è formata una pin bar rialzista, che tende ad essere una formazione di inversione. Vediamo se questo risulta essere il caso qui.

Nell'indice NASDAQ, il supporto è in un intervallo abbastanza ampio di 13.727 - 13.928. Se quest'area viene rotta al ribasso, il prossimo supporto potrebbe trovarsi in un intervallo intorno a 13.400 - 13.500.

Nell'indice SP 500, il supporto si è formato nella fascia 4.225 - 4.313.
 

L'indice tedesco DAX

L'indice DAX è sceso in tandem con gli indici statunitensi e ha raggiunto un'area di supporto molto forte.

Figura 4: DAX su H4 e grafico giornaliero
 

Il supporto è nell'area tra 14.800 - 15.000. La Resistenza secondo il grafico 4 H è a 15.530 - 15.590.
 

La coppia EUR/USD ha rotto il supporto chiave.

Euro USD è in una forte correlazione inversa con l'indice USD. Pertanto, non sorprende che quando l'indice USD è in forte aumento, l'EURUSD stia scendendo.

Figura 5: EURUSD su H4 e grafico giornaliero


L'euro ha rotto la linea di tendenza ascendente più bassa di una formazione di consolidamento in una tendenza al ribasso la scorsa settimana e ha anche rotto il supporto a 1,1160, che ora è diventata la nuova resistenza. La resistenza più vicina è quindi, secondo il grafico H4, nell'area a 1,1160 - 1,1200. Il prossimo supporto è a 1.10.
 

L'oro è di nuovo sotto 1.800

L'oro sta pagando gli sviluppi delle obbligazioni statunitensi. Le obbligazioni producono rendimenti, mentre l'oro no.


Figura 6: L'oro nel quarto semestre e grafico giornalierovvvvvvvv

La scorsa settimana, l'oro ha raggiunto il livello di resistenza a $ 1.850 l'oncia, da cui è rimbalzato di nuovo verso il basso e il prezzo è inferiore al livello chiave di 1.800, che può anche essere visto come un valore di resistenza. Il supporto più vicino in oro è a 1.783 - 1.788 secondo il grafico H4. Il prossimo forte supporto è quindi a $ 1.769- $ 1.762 per oncia.

Apri un conto e inizia a investire con Purple Trading


Il tuo capitale è a rischio.