I CFD sono strumenti complessi, caratterizzati da un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva. Il 69,50 % dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo provider. Occorre considerare attentamente se ci si può permettere il rischio di perdere soldi.

Intervista con Štěpán, analista di Purple Trading 

Ciao Štěpán, grazie per aver trovato un po’ di tempo per noi in mezzo a tutte le analisi di mercato e i video di cui ti occupi. Ti ricordi come hai iniziato a fare trading?
Ho iniziato a interessarmi al trading durante gli studi, in Australia. Avevo un compagno di classe che viaggiava, si godeva la vita e faceva trading. Potrete immaginare che uno stile di vita simile mi affascinava profondamente, così iniziai a chiedergli di più sul trading. All’epoca pensavo fosse una cosa facile: se ci riusciva lui…

Col passare del tempo, ho iniziato a saperne di più sul trading, e a pentirmi di non avergli chiesto maggiori dettagli sul suo approccio e le sue strategie di trading. Quando ho aperto un conto reale, ho dovuto fare i conti con la dura realtà: ho capito che il trading non sarebbe stato semplice come me l’ero immaginato. Da lì in poi ho trascorso ore e ore a leggere grafici e studiare su siti di formazione.

Hai raggiunto dei risultati importanti di cui ci tieni a parlare?
Ho iniziato a interessarmi al trading durante gli studi, in Australia. Avevo un compagno di classe che viaggiava, si godeva la vita e faceva trading. Potrete immaginare che uno stile di vita simile mi affascinava profondamente, così iniziai a chiedergli di più sul trading. All’epoca pensavo fosse una cosa facile: se ci riusciva lui…

Col passare del tempo, ho iniziato a saperne di più sul trading, e a pentirmi di non avergli chiesto maggiori dettagli sul suo approccio e le sue strategie di trading. Quando ho aperto un conto reale, ho dovuto fare i conti con la dura realtà: ho capito che il trading non sarebbe stato semplice come me l’ero immaginato. Da lì in poi ho trascorso ore e ore a leggere grafici e studiare su siti di formazione.

Ok, e cosa ci dici invece dei fallimenti? 
Beh, per fortuna non sono stati molti. Ovviamente ho perso del denaro (lo definisco “investimento in formazione”) e aperto delle operazioni che, seguendo la strategia che volevo adottare, non avrei dovuto aprire. Ma non le considero dei fallimenti, quanto degli errori dai quali dovrei imparare qualcosa.

Quali sono i tuoi mercati e i tuoi strumenti preferiti?
Ci sono dei mercati che prediligo per le mie operazioni giornaliere, ma a livello di strumenti, mi piace seguire gli indici azionari: tutti i movimenti su un arco temporale medio permettono di vedere storie di ogni tipo, che puoi dunque seguire anche a livello fondamentale.

Nel trading ho bisogno però di una buona volatilità giornaliera, ed è qui che le coppie di valute tornano più utili. Faccio analisi tecnica e cerco dei livelli fondamentali ai quali il mercato potrebbe reagire. Mi piace scegliere dei mercati in cui posso, sorprendentemente, guadagnare. Nel tempo, ho imparato a comprendere sempre meglio le opportunità offerte dai singoli mercati. In sostanza, sono interessato a tutto ciò che si muove su un grafico.

Utilizzi degli strumenti di trading?
Per un certo periodo analizzavo ordini di mercato, volumi, deviazioni giornaliere, livelli algoritmici e così via, e allo stesso tempo utilizzavo più di una decina di strumenti di trading. Col passare del tempo ho realizzato che non era necessario, e avevo bisogno solamente di un semplice grafico dei prezzi. Ovviamente sapere dov’è che i trader sono più attivi e qual è il valore che ritengono congruo può tornare utile, ma si può imparare ad afferrare questi dettagli anche senza pagare strumenti di trading costosi.

Sei entrato a far parte di recente del team Purple. Che idea ti sei fatto finora?
Finora sono molto felice di essere parte del team Purple. Anche all’inizio sapevo di entrare in una società che vuole essere un passo avanti, promuovere le ultime tecnologie di trading e creare un ambiente piacevole per i clienti. Mi stupisce la rapidità con cui sappiamo reagire ai vari eventi e situazioni, come la distribuzione di un nuovo strumento sull’indice petrolifero che ha aumentato il prezzo di 100 $, così che i clienti potessero speculare sul ritorno negativo dei prezzi del petrolio spot. Per testare tutto dal punto di vista tecnico e aggiungere un nuovo strumento alla nostra offerta sono bastati due giorni.

Come è stato iniziare a lavorare con noi ad aprile, durante la quarantena e il lockdown, senza neanche poterci conoscere di persona?
All’inizio è andata come è andata, non avrebbe senso piangere sul latte versato. Purtroppo lo smart working è durato a lungo, ma c’è bisogno di conoscere gli altri membri del team per sapere che non è un lavoro in solitaria di fronte a una casella di posta. Anche per questo sono stato lieto di essere invitato a un evento all’aperto annuale per tutti i dipendenti della società, dove ho potuto finalmente conoscere tutti i miei colleghi. Pian piano sono tornato a una sorta di normalità, ma almeno ho avuto molto tempo per conoscere tutte le novità che ho trovato nella società, come la nuova piattaforma cTrader.

In passato hai ricoperto vari ruoli: non solo analista, ma anche leader del team di vendite, posizione che ti ha messo a stretto contatto con i clienti. Ora, tra le altre cose, ci aiuti anche a gestire il marketing e il modo in cui presentiamo Purple Trading ai media. Qual è l’attività che ti piace di più? 
Per interesse personale, la parte che prediligo è il monitoraggio dei mercati e degli eventi che hanno un impatto immediato sul loro sviluppo. Ecco perché sono stato felice di poter osservare tutti i vari eventi che si sono succeduti durante la quarantena. Lavorando con i clienti, però, mi ha trasmesso molto, e ora apprezzo ancora di più il ramo vendite. Ho avuto decine di incontri con i clienti, forse centinaia, e devo dire che è l’unico modo di comprendere davvero le esigenze di un imprenditore. Mi sono occupato della configurazione dei conti aziendali, ma anche di compiti più tecnici. A volte c’erano molte domande, e spesso mi venivano poste le stesse richieste, ma tornando indietro non cambierei nulla. Penso ora di poter trasmettere queste conoscenze al team di marketing con cui lavoro a stretto contatto.

Parlaci dei tuoi piani per il futuro: cosa possono aspettarsi i nostri clienti e lettori, da te e da Purple Trading?
Da più di un mese, ogni mattina pubblico sul nostro canale YouTube un video giornaliero con gli eventi più importanti, a cui aggiungo anche il mio punto di vista su alcuni mercati. Sto preparando una strategia semplice da seguire per l’estate, che voglio spiegare anche ai clienti, così potranno semplificare la loro attività per l’estate e renderla quanto più possibile efficiente. Sto anche pensando a video regolari, nei quali analizzo alcune opportunità nei dettagli. Spero che grazie al formato istruttivo di questi video i clienti possano sviluppare nuove idee e ottenere nuove informazioni, che poi potranno sfruttare nella loro attività di trading. Dopo l’estate, quando i mercati non saranno più così “noiosi”, ho una sorpresa in programma. Ma per ora preferisco tenerla per me.

Ok, Štěpán, l’intervista è giunta al termine. Prima di chiudere, perché non ci dici cosa ti piace fare nel tempo libero?
Mi piace trascorrerlo in mezzo alla natura, in bici. Mi aiuta a “liberare la mente” nel modo migliore. Vivendo a Praga, trovare un angolo di verde non è semplice, così torno spesso nella parte settentrionale della Boemia, dove sono nato. Nel complesso, non è stato semplice adattarsi a una città dinamica come Praga. D’altra parte, però, Praga offre moltissime opportunità a un amante del cibo gourmet come me. A conti fatti, la cosa più importante è bilanciare questi due hobby per essere pronto ad affrontare al meglio ogni sessione di trading.

Non hai ancora un conto con Purple Trading?


Il tuo capitale è a rischio.