Intervista a Petr Lajsek

Petr Lajsek è specializzato in petrolio e mercati azionari ed è un amante dell'umorismo scorretto e un creatore e collezionista di meme sul tema della finanza. Come si è avvicinato al trading e agli investimenti in generale, qual è stata la sua migliore e peggiore operazione e quali consigli darebbe ai principianti? Ecco cosa gli abbiamo chiesto in questa breve intervista.

Ciao Petr, le interviste con i nostri ospiti iniziano sempre con la domanda obbligatoria: "Come hai iniziato a fare trading?" e questa intervista non farà eccezione. Puoi ricordare i tuoi inizi con la piattaforma?

Ho iniziato a fare trading nel 2014, quando mi sono iscritto all'allora neonato club di investimento universitario. All'epoca non avevo molta esperienza, ma grazie ai membri più esperti ho iniziato gradualmente ad appassionarmi. Già all'inizio ero letteralmente affascinato dal mondo del trading e degli investimenti. Tutto questo è stato rafforzato dal fatto che ero circondato da un gruppo di persone che la pensavano allo stesso modo, cosa che a posteriori considero molto importante. Così ho iniziato a lavorare sodo e a formarmi da solo. Non ci volle molto e iniziai a fare trading sul Forex sulla piattaforma MetaTrader 4 utilizzando l'analisi tecnica.

Quindi non si pente di questa decisione e se potesse tornare indietro nel tempo e decidere se fare trading, lo rifarebbe?

Di certo non me ne pento, il trading mi ha letteralmente affascinato. Oggi sono più moderato, ma ricordo che all'epoca facevo trading di nascosto sul mio iPhone mentre ero all'università. Se potessi scegliere, sceglierei di fare di nuovo trading, ma non con quello stile. Quel trading non ha funzionato per me e da allora ho adottato un approccio più responsabile e misurato al trading. :)
 

Le viene in mente qualche consiglio per gli aspiranti trader?

Trovare fonti di informazione rilevanti e iniziare a imparare da esse. Mentre lo fate, iniziate a pensare a quale mercato vorreste provare a negoziare e iniziate a concentrarvi su quello. Assicuratevi di utilizzare un conto demo, ma non rimaneteci troppo a lungo: la psicologia del trading è un aspetto cruciale del trading, ma non si impara con una demo. La vera scuola è il trading su un conto live con denaro reale.
 

E lei? Darebbe un consiglio a Petr Lajsek, cinque anni più giovane di lei?

C'è una risposta del tipo "mi consiglierei di comprare più Bitcoin" (ride), La mia percezione è che ogni perdita subita mi ha insegnato molto e oggi sono un trader e un investitore migliore rispetto a 5 anni fa. Quindi no, non cambierei nulla, sono pienamente soddisfatto del mio percorso di trading finora. Ma se ne avessi la possibilità e potessi usare quella macchina del tempo immaginaria per tornare indietro di più di 5 anni, tornerei ai tempi del liceo e mi direi di fare trading allora.

Petr Lajsek
Devo dire che sono un fan del trading sul petrolio e oserei dire che questa commodity sarà interessante nel lungo termine.

Ha parlato di perdite, può ricordare la sua operazione peggiore e quella migliore?

Non credo di ricordare la peggiore, comunque la mia peggiore operazione di quest'anno (2022) è stata una speculazione lunga sulle azioni della società automobilistica NIO. È stata un'operazione affrettata, senza una preparazione sufficientemente accurata. Mi sono arrabbiato in tempo per individuare un altro ribasso e sono uscito dalla posizione. In termini percentuali, è stata probabilmente la mia peggiore operazione, ma fortunatamente non ho investito un importo molto elevato nella posizione.

Ricordo altri successi. Il primo è la scoperta della truffa delle auto di Nikol, a cui sono arrivato grazie a ore e ore di lettura di siti web e studi. La seconda operazione è probabilmente una delle migliori: l'acquisto di Occidental Petroleum nel 2020. Tra l'altro, queste azioni vengono gradualmente acquistate da Warren Buffet in persona.

In generale faccio trading sul petrolio abbastanza spesso e quindi questo è stato uno strumento sul quale quest'anno abbiamo fatto diverse operazioni di successo. Ad esempio, la situazione ben delineata dopo l'incursione della Russia in Ucraina ha comportato per me un ottimo profitto. Ho poi speculato sul calo del petrolio durante l'estate e in autunno, prima della riunione dell'OPEC, sono riuscito a tradare il suo rialzo. Devo dire che sono un fan del trading sul petrolio e oserei dire che questa commodity sarà interessante nel lungo termine.
 

Quindi si considera più un trader di posizione? O come si approccia al trading?

Passo molto tempo a leggere le notizie economiche e societarie. Tutto è correlato e se voglio avere successo nel lungo periodo, devo inserire il maggior numero possibile di notizie in un contesto ampio. Come trader, tendo a cercare uno stile di trading più swing, soprattutto nel petrolio. Faccio solo poche operazioni al mese e sempre basate su un'analisi attenta che mi aiuta a individuare le tendenze a breve termine.

L'analisi fondamentale è quindi vitale per me, cerco di assorbire quante più informazioni possibili e poi mi faccio una mia opinione sul mercato. Naturalmente seguo anche l'analisi tecnica, ma le do meno importanza rispetto all'analisi fondamentale. Poi mantengo le posizioni per alcune ore o giorni e le gestisco fissando obiettivi di profitto e stop loss. Nel complesso, il mio stile di trading è relativamente poco dispendioso in termini di tempo e non sto certo seduto alla piattaforma per diverse ore al giorno. È quindi ideale per i trader che, come me, hanno un lavoro a tempo pieno.
 

E la sua vita al di fuori del trading? Ha degli hobby e degli interessi che usa per bilanciare lo stress?

Mi piace correre o allenarmi, una mente sana è importante per un corpo sano. Cerco anche di passare del tempo con i miei cari e non dico di no a un buon pasto o a un buon whisky o a un sigaro - devo bilanciare la corsa e l'esercizio fisico in qualche modo:). Mi piace anche viaggiare - cerco sia luoghi affollati che remoti. Sono anche un grande appassionato di F1 e di auto in generale.

I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria.  76,60 % degli investitori al dettaglio perde il proprio capitale quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se sai come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.