I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria.  67,30% degli investitori al dettaglio perde il proprio capitale quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se sai come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

I 3 titoli CFD più scambiati della settimana: Paypal, Ferrari, Bank of America

I mesi estivi tendono ad essere più lenti in termini di volumi di trading, ma i risultati economici portano una maggiore volatilità sui mercati, di cui i trader cercano di approfittare. Vi presentiamo un riepilogo dei 3 titoli più scambiati da Purple Trading nella prima settimana di agosto. Cosa c'è dietro la loro popolarità e quali sono le prospettive per il futuro? Potete leggere tutto questo nell'articolo di oggi.

PayPal (+9,53%) - le basse aspettative sono la base del successo

Le azioni PayPal sono letteralmente sotto tiro dall'inizio dell'anno, avendo cancellato oltre la metà del loro valore. Il confronto con i massimi storici è ancora più triste, poiché il prezzo attuale è inferiore del 70%. PayPal ha pagato il suo successo senza precedenti durante il periodo del coronavirus, quando il titolo si è apprezzato di centinaia di punti percentuali grazie al boom degli acquisti online. Tuttavia, l'azienda non si è preparata adeguatamente al successivo rallentamento dell'attività dopo il coronavirus e, come nel caso di Netflix, gli investitori ne hanno pagato il prezzo. Inoltre, PayPal ha ufficialmente perso la partnership con eBay, che l'ha sostituita con la società olandese Adyen. La scorsa settimana è stata altrettanto caotica dal punto di vista societario come il resto dell'anno e quindi non sorprende che PayPal sia stato il titolo CFD più scambiato nel Purple Trading la scorsa settimana.

 

Guadagni, un famoso investitore esterno e un riacquisto di azioni. Ecco come si potrebbe riassumere l'ultima settimana di PayPal. I risultati finanziari del secondo trimestre della società sono stati a dir poco miracolosi: il fatturato è aumentato del 9% rispetto all'anno precedente, raggiungendo i 6,81 miliardi di dollari, mentre l'utile è sceso del 21% a 1,08 miliardi di dollari. L'utile per azione è stato di 93 centesimi. PayPal ha quindi battuto leggermente le aspettative degli analisti su entrambe le metriche. Tuttavia, il numero totale di conti attivi, il volume totale dei pagamenti e il numero di transazioni sono indicatori altrettanto importanti per le società di pagamento. Tuttavia, la crescita di tutti questi indicatori è rallentata negli ultimi cinque trimestri. Inoltre, il mercato dell'intermediazione dei pagamenti è un ambiente altamente competitivo.
 

paypal graf purple trading mt4

Grafico 1: Azioni PayPal sulla piattaforma MT4 sul timeframe M30 insieme alle medie mobili a 50 e 100 giorni

Nella sua storia PayPal ha commesso alcuni errori piuttosto gravi che gli investitori non perdonano. In particolare, la definizione di obiettivi troppo grandi e il loro mancato raggiungimento. Ad esempio, la società si aspettava di raddoppiare il numero di conti attivi tra il 2020 e il 2025. Tuttavia, ha abbandonato questo obiettivo piuttosto rapidamente. Allo stesso modo, le prospettive di ricavi e profitti futuri hanno deluso gli investitori in più di un'occasione. PayPal ha quindi preferito seguire la strada delle minori aspettative, che finora sembra dare i suoi frutti. Nell'ultimo mese il titolo ha guadagnato il 30%, grazie soprattutto alla partecipazione di 2 miliardi di dollari in PayPal acquistata dall'hedge fund Elliott Management.

 

Tuttavia, le prospettive per i prossimi mesi non sono troppo positive e quindi la crescita del mese scorso potrebbe essere eccessivamente ottimistica. In effetti, all'orizzonte si profilano diverse minacce note e sconosciute. A maggio John Rainey, storico direttore finanziario di PayPal, ha lasciato l'azienda e l'attività della società non è favorita dall'aumento dei tassi di interesse negli Stati Uniti e dall'elevata inflazione. Inoltre, il rapporto prezzo/utili (P/E) del titolo è superiore a 50, un valore ancora elevato. Il lato positivo è che almeno il riacquisto di azioni proprie dovrebbe raggiungere i 4 miliardi di dollari quest'anno. Pertanto, i fattori che causano la volatilità sembrano essere ancora sufficienti e PayPal rimarrà senza dubbio interessante per gli speculatori.

Apri un conto e fai trading con noi!


Il tuo capitale è a rischio.

Bank of America (+1,01%) - il beniamino dei migliori

Le azioni di una delle maggiori banche statunitensi potrebbero entrare a sorpresa nella lista dei titoli CFD più scambiati. Questo perché Bank of America non ha sperimentato una volatilità significativa né ha ottenuto risultati economici nella scorsa settimana. Tuttavia, le azioni di Bank of America possono essere interessanti sia per gli investitori di valore che per gli speculatori. Il titolo della banca si aggira attualmente vicino ai minimi di un anno e ha perso oltre un quarto del suo valore dall'inizio dell'anno. Con un rapporto P/E attuale di circa 10 e un rendimento da dividendo di oltre il 2,5%, potrebbe essere una scelta interessante per gli investitori value. Inoltre, Bank of America è anche una componente significativa del portafoglio di Warren Buffett e di famosi hedge fund.


Bank of America graf purple trading mt4

Grafico 2: Azioni Bank of America sulla piattaforma MT4 sul timeframe M30 con le medie mobili a 50 e 100 giorni

Come sono andate le ultime settimane dal punto di vista di Bank of America? Nella seconda metà di luglio, la società ha riportato risultati di bilancio che hanno soddisfatto gli investitori. I ricavi sono cresciuti del 6% a 22,8 miliardi di dollari e gli utili hanno raggiunto i 6,25 miliardi di dollari, con un forte peggioramento rispetto allo scorso anno (a causa dei costi normativi), ma la società ha comunque battuto le aspettative degli analisti.

 

I prossimi mesi promettono volatilità anche tra le banche. L'aumento dei tassi d'interesse è piuttosto positivo per le banche, che possono guadagnare più interessi sui prestiti erogati. Tuttavia, la possibile recessione, di cui si parla continuamente, è negativa. In caso di recessione, il settore bancario è uno dei più colpiti, poiché le persone hanno difficoltà a rimborsare i prestiti. Vale quindi la pena tenere d'occhio Bank of America.

Ferrari NV (+1,51%) - quando si va meglio sui mercati che in pista

L'unico titolo non americano nella lista dei titoli più scambiati del Purple Trading è la famosa casa automobilistica Ferrari. La performance della Ferrari in Formula 1 probabilmente fa venire le lacrime agli occhi ai suoi fan, ma fortunatamente non è così per i mercati azionari. Le azioni Ferrari sono scese di meno del 9% dall'inizio dell'anno, una performance di tutto rispetto rispetto rispetto alla maggior parte delle case automobilistiche. Inoltre, non dimentichiamo che le aziende di auto di lusso sono società altamente cicliche che potrebbero essere danneggiate in modo significativo da una recessione. Tuttavia, tutto va bene per la Ferrari, come dimostrano i risultati finanziari che la casa automobilistica ha pubblicato la scorsa settimana.
 

ferrari graf purple trading mt4

Grafico 3: Azioni di Ferrari NV sulla piattaforma MT4 sul timeframe D1 insieme alle medie mobili a 50 e 100 giorni

La Ferrari ha avuto un trimestre da record. Non si tratta solo del numero di decisioni strategiche sbagliate prese dal team di Formula 1, ma anche del numero di auto vendute. Le vendite e gli utili dell'azienda sono aumentati di oltre il 20% rispetto all'anno precedente e la società ha anche aumentato le previsioni per il resto dell'anno, un risultato senza precedenti nel clima attuale. Nel secondo trimestre dell'anno la Ferrari ha consegnato 3.455 nuove vetture, il 29% in più di clienti che hanno realizzato i loro sogni rispetto all'anno precedente. I modelli più richiesti sono la Portofino M a otto cilindri e la F8. La Ferrari ha anche avviato la produzione della nuova 296 GTB.

 

Tuttavia, la Ferrari non ha ancora tirato fuori il suo più grande asso dalla manica: si tratta del previsto SUV Purosangue, che dovrebbe entrare in produzione il prossimo anno. Il successo di questo modello è quasi certo: la rivale Lamborghini ha già venduto oltre 20.000 unità del SUV Urus dal suo lancio, diventando il modello più venduto della casa automobilistica. Tuttavia, nonostante tutti gli aspetti positivi, una potenziale recessione potrebbe rappresentare un grosso rischio per le azioni Ferrari e un'occhiata all'andamento del titolo dall'inizio dell'anno mostra chiaramente che anche in questo caso la volatilità è in aumento.

Apri un conto e fai trading con noi!


Il tuo capitale è a rischio.