I CFD sono strumenti complessi, caratterizzati da un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva. Il 69,50 % dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo provider. Occorre considerare attentamente se ci si può permettere il rischio di perdere soldi.

Confronto della redditività del cliente tra i broker europei 2021

Quello che la nostra concorrenza non vuole farvi vedere

Tabella di confronto della redditività dei clienti dei broker europei - come abbiamo fatto?

Poiché la redditività dei conti dei clienti è un'informazione che i broker sono tenuti a divulgare pubblicamente nell'UE, abbiamo deciso di avventurarci nei siti web di altri broker per vedere come se la cavano i nostri concorrenti. Il risultato ha superato completamente le nostre aspettative.
 

Tabella n.1: Confronto del numero di conti clienti redditizi dei principali broker europei
*Questo numero si riferisce ai conti CFD al dettaglio (clienti) e si basa sui dati per il periodo dal 1 aprile 2021 al 31 marzo 2022)

Broker

Numero di conti redditizi nel 2021*

Purple Trading

37 %

Etoro

32 %

29,25 %
29 %
28,95 %
RoboMarkets 28,76 %
27,13 %
26,97 %

IC Markets

26,07 %

26 %
25,6 %
24,8 %
TMS 24 %
XTB Online Trading 23 %
Plus500 23 %
Admiral Markets 22 %

Naga

19,5 %

 

Come si può vedere, Purple Trading è tra i primi in assoluto con più del 37% dei conti clienti che finiscono in profitto. Il che lascia indietro gran parte della concorrenza. Per alcuni, tuttavia, un terzo dei clienti in profitto può sembrare un numero basso. Tuttavia, dobbiamo prendere questo numero nel contesto generale dell'industria del Forex.
 

Perché un terzo dei clienti redditizi è un tale successo?

Va notato che il trading sul Forex è una delle discipline più impegnative e come tale ha una curva di apprendimento molto ripida. In particolare, i trader principianti devono inizialmente passare attraverso una serie di materiali didattici se vogliono fare soldi in questa disciplina. E anche allora, il compito tra i più complicati è sempre li davanti a loro - affrontare se stessi e impostare regole severe di gestione del rischio e quindi evitare le insidie psicologiche del trading.

Come siamo arrivati a questi dati?

Questo confronto si basa su dati pubblicamente disponibili sulla percentuale di conti CFD al dettaglio che erano in perdita ed è stato raccolto in un periodo di un anno (tra il 1. 4. 2021 e il 31. 3. 2022). La pubblicazione di questi dati è obbligatoria per le società di brokeraggio che operano nell'UE e devono includerli come parte dei cosiddetti "disclaimer". Questi possono essere trovati su tutti i materiali di marketing (banner online, e-mail, ebook), ma anche nel footer del loro sito web. Uno dei sottocapitoli di questo articolo si concentra su come e dove trovare questi dati.

 

Cosa richiede l'ESMA?

Il trading online sul Forex ha fatto molta strada dai suoi inizi selvaggi e non regolamentati, e mentre le società di brokeraggio non regolamentate o quelle che sono meno strettamente regolamentate possono ancora essere trovate, i trader di Forex di oggi possono contare su un grado di protezione molto maggiore rispetto alle loro controparti del passato.

La European Securities and Markets Authority (ESMA) fornisce linee guida ai regolatori, per esempio, la Cypriot CySEC, e successivamente ogni regolatore fornisce linee guida e restrizioni alle aziende regolate. I regolamenti dell'UE sono considerati tra i più severi, in quanto si preoccupano della protezione dei clienti (trader al dettaglio) e garantiscono loro un alto standard di sicurezza e trasparenza rispetto ad altri regolatori (per esempio, off-shore). Ed è proprio il regolamento CySEC che noi di Purple Trading siamo obbligati a seguire.
 

Come la regolamentazione protegge i trader:

Ad esempio la CySEC (autorità di regolamentazione sotto la quale Purple Trading opera) richiede una serie di garanzie e meccanismi di protezione del cliente da parte delle società di brokeraggio, di seguito alcuni dei principali.
 

Protezione del saldo negativo

Se un trader perde più denaro di quello che aveva nel suo conto di trading a causa di un incidente, fluttuazioni avverse del mercato o leva, non deve preoccuparsi di un possibile debito. Grazie alle nuove linee guida, i trader al dettaglio non possono perdere più soldi di quelli che hanno messo nel loro conto, se vanno in rosso, il debito contratto deve essere pagato dal broker.
 

Segregazione dei conti bancari dei clienti:

Nei primi giorni del trading online sul Forex, si poteva spesso assistere a molte società di brokeraggio fraudolente che usavano i fondi dei loro clienti per arricchirsi o per pagare le spese operative. Le società di brokeraggio che operano nell'UE devono quindi depositare tutti i fondi dei clienti in conti bancari, segregati dai fondi della società, e assicurati contro il fallimento. In questo modo, i trader hanno meno cose di cui preoccuparsi.  

Divulgazione della redditività dei conti dei clienti:

Ogni 3 mesi, le compagnie di brokeraggio devono pubblicare il numero di redditività dei conti di trading dei loro clienti. Questo è indicato come una percentuale ed è messo in piccolo su ogni banner pubblicitario, immagine o altro materiale promozionale. Potete anche trovarlo nel footer dei siti web dei broker nel cosiddetto "Disclaimer" (vedi immagine).
 

Figura 1: Percentuale di redditività dei conti dei clienti nel footer dei siti web Purple Trading

Purple Trading, ziskovost Q1 2022

Quale potrebbe essere il segreto dietro la redditività dei nostri clienti?

 

Enfasi sull'educazione

Non solo per i nostri clienti ma per tutto il pubblico del trading, organizziamo regolarmente webinar, pubblichiamo ebook educativi e compiliamo quotidianamente notizie dai mercati. Un trader informato è un trader di successo. Inoltre, tutti i webinar, ebook, articoli e video sono completamente gratuiti, quindi perché non imparare qualcosa?
 

Capacità di rispondere immediatamente alle opportunità di trading

Grazie ai server LD4 Equinix di Londra, i nostri trader possono contare su esecuzioni fulminee e quindi rispondere adeguatamente alle opportunità di trading. Inoltre, aggiungete la possibilità di pagamenti bancari immediati, che vi permetterà di inviare denaro a un conto di trading in un giorno feriale la mattina e iniziare a fare trading con loro il giorno stesso, e avrete una chiara idea di cosa significhi essere in grado di rispondere alle opportunità di business.
 

Se anche tu vuoi iniziare a fare trading con un broker Forex corretto che prende sul serio i suoi clienti e fornisce loro tutti i mezzi per essere veramente redditizio, Purple Trading è qui per te.

Apri un conto e fai trading con noi!


Il tuo capitale è a rischio.
Purple Trading è un broker autorizzato?
Mostra la risposta
Purple Trading è un marchio commerciale di proprietà e gestito dalla società L.F. Investment Limited, una casa di intermediazione autorizzata e regolamentata dalla CySEC. L’azienda è registrata presso altri enti di regolamentazione europei, tra cui la FCA e la BaFIN.

L’azienda è approvata alla ricezione e trasmissione degli ordini e alla gestione del portafoglio. Pertanto è un broker STP senza dealing desk e questo può essere facilmente confermato dal sito internet della CySEC. Si tratta di un modello trasparente, equo e, cosa ancor più importante, sicuro di fornitura di servizi per un broker. 
Chi sono i fornitori di liquidità?
Mostra la risposta
Purple Trading offre una liquidità aggregata dai nostri fornitori di liquidità che includono le più grandi banche al mondo, diversi pool ECN e soggetti non bancari del mercato di borsa. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Politica di esecuzione degli ordini.
Leva finanziaria
Mostra la risposta
Un meccanismo che consente ai trader di operare con grandi importi anche in presenza di un capitale libero contenuto che sarebbe altrimenti insufficiente per fare trading. Ad esempio, quando si opera su 1 lotto di EURUSD con una leva di 1:100, il cliente deve avere un capitale libero di almeno 1000 EUR sul proprio conto di trading. Qualora non si utilizzasse la leva nello stesso scenario, il cliente dovrebbe avere a disposizione sul conto 100.000 USD per coprire l’intero importo negoziato.